Seguici sui Social

Quartieri di Napoli

Napoli, spacciava dalla finestra di casa: arrestato 20enne a San Giovanni

PUBBLICITA

Pubblicato

il


Spacciava comodamente dalla finestra di casa Luigi Nocerino, pregiudicato di appena 20 anni, sorpreso ed arrestato nella notte dagli agenti della sezione Volanti del Commissariato P.S. San Giovanni-Barra, collaborati da quelli del Commissariato di Polizia Ponticelli. I poliziotti nel transitare in Via Villa San Giovanni, all’altezza del lotto D, hanno notato in strada un uomo che, avvedutosi della loro presenza, lasciava cadere a terra un piccolo involucro. L’uomo, residente poco distante, è stato fermato e controllato dagli agenti che riuscivano a recuperare l’involucro di cui si era disfatto, contenente marijuana. Gli agenti hanno accertato che la sostanza stupefacente era stata acquistata presso l’abitazione di Nocerino, ubicata nel cortile a piano terra.
Immediata la perquisizione nell’abitazione del 20enne che, benché negasse il possesso di sostanza stupefacente, il forte odore acre della marijuana, sprigionatosi dalla camera da letto, lo smentiva subito. I poliziotti, infatti, recuperavano all’interno di uno zainetto, droga per il confezionamento di almeno una cinquantina di dosi. Lo spacciatore è stato arrestato, perché responsabile del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e condotto alla Casa Circondariale di Poggioreale.
L’acquirente, invece, è stato denunciato alla competente Autorità.



Continua a leggere
Pubblicità

Cronaca Napoli

Napoli: commettono una truffa millantando parentele in Questura, denunciati

Pubblicato

il

Napoli: commettono una truffa millantando parentele in Questura, denunciati.

Venerdì pomeriggio un uomo, interessato all’acquisto di un orologio di pregio, è entrato in contatto online con un potenziale venditore, il quale gli ha dato appuntamento in via Medina, nei pressi della Questura.
Qui si sono presentati due soggetti uno dei quali, per guadagnare la sua fiducia, ha affermato di essere fratello un poliziotto in servizio in Questura e che, dopo aver incassato la somma pattuita di 16.500 euro, si è avvicinato all’ingresso della Questura fingendo di chiedere un’informazione; quindi si è allontanato con il complice che lo attendeva a bordo di uno scooter.

LEGGI ANCHE  Covid, tre vittime in Irpinia a Natale

La vittima, poco dopo, si è accorta di aver acquistato un falso e ha denunciato l’accaduto. Sabato notte, i Falchi della Squadra Mobile, grazie alle descrizioni fornite dalla vittima e alle immagini del sistema di videosorveglianza perimetrale della Questura, hanno rintracciato i truffatori, S.C ed M.N., napoletani di 41 e 29 anni con precedenti di polizia, e li hanno denunciati per truffa aggravata. Inoltre, presso l’abitazione di uno dei due uomini, sono stati sequestrati 4600 euro provento della truffa.

Continua a leggere

Le Notizie più lette