Aggiornato -

18 Agosto 2022 - 18:21

Aggiornato -

giovedì 18 Agosto 2022 - 18:21
HomeCronaca NeraNapoli, nuova stesa in via Ravello nel bunker dei Rinaldi a San...

Napoli, nuova stesa in via Ravello nel bunker dei Rinaldi a San Giovanni a Teduccio

Napoli. Non c’è pace nella periferia Orientale della città. Nel pomeriggio di domenica il piombo dei pistoleri della camorra ha riecheggiato di nuovo e anche questa volta si è mirato al bersaglio grosso. Una nuova […]
google news

Napoli. Non c’è pace nella periferia Orientale della città. Nel pomeriggio di domenica il piombo dei pistoleri della camorra ha riecheggiato di nuovo e anche questa volta si è mirato al bersaglio grosso. Una nuova stesa nel quartiere di san Giovanni a Teduccio. Verso le 14 infatti sono stati esplosi numerosi colpi di pistola in via Ravello a San Giovanni a Teduccio, quartier generale del clan Rinaldi. Due uomini in sella ad una moto hanno fatto fuoco verso l’abitazione dei boss. E’, in atto da mesi – tra i quartieri di Barra San Giovanni a Teduccio  Ponticelli fino a piazza mercato e Forcella nel centro storico di Napoli- un’aspra lotta per il predominio del territorio. A contendersi le piazze di spaccio e gli affari illeciti, i Rinaldi con i loro alleati da una parte e i Mazzarella-D’Amico dall’altra. Ma in questo scenario di scontro si è inserito anche il vuoto di potere che si è venuto a creare dal mese scorso con il blitz contro il potente clan De Micco di Ponticelli. Le nuove alleanze tra i clan che negli anni scorsi erano stati cacciati dai “Bodo” hanno finito per agitare ancora di più le acque, Il mancato equilibrio criminale viene sottolineato a colpi di pistola. La scorsa settimana, analogo episodio era accaduto a Barra dove l’avvertimento era stato lanciato proprio ad uomini vicini ai Rinaldi. In questa guerra accesa a soccombere sarebbero proprio questi ultimi. Ma un’altra stesa sempre sotto casa dei Rinaldi si era verificata ad inizio gennaio e da allora è stato un crescendo di attentati e sparatorie con due morti, feriti e una mezza dozzina di stese .Ma gli equilibri pare siano saltati, con da un lato gli uomini del nuovo reggente del clan Mazzarella (il boogie man di san Giorgio a Cremano) con gli uomini di Salvatore Fido e i D’Amico di San Giovanni e dall’altro lato i Rinaldi, i Reale e tutti gli altri. Gli inquirenti temono che lo scontro si alzi ulteriormente.

Redazione
Redazionehttps://www.cronachedellacampania.it
Siamo la redazione di Cronache della Campania. Sembra un account astratto ma possiamo assicurarvi che è sempre un umano a scrivere questi articoli, anzi più di uno ed è per questo usiamo questo account. Per conoscere la nostra Redazione visita la pagina "Redazione" sopra nel menù, o in fondo..Buona lettura!

La Newsletter di Cronache

Ogni giorno nella tua mail le ultime notizie

google news

Leggi anche

Napoli, turista fotografa i due rapinatori e li fa arrestare

Napoli. Turista fotografa i due rapinatori e li fa arrestare. Avevano tentato di rapinarla in piazza Dante: due persone fermate dai Falchi della Squadra...

Punta Campanella, escursioni gratuite in mare per disabili e anziani

Punta Campanella, escursioni gratuite in mare per disabili e anziani L'Area Marina Protetta mette a disposizione il suo gozzo per 10 visite guidate alla scoperta...

Movida scatenata, la video denuncia dei Quartieri Spagnoli

Movida, il video denuncia dei Quartieri Spagnoli per il consumo di droghe, alcol e musica a tutto volume. Il video denuncia postato su facebook dal...

Covid in Campania, 2.144 positivi, 4 decessi nelle ultime 48 ore

Nelle ultime 24 ore, si sono registrati 2.144 positivi al covid in Campania (2.035 al test antigenico e 109 al tampone molecolare). Dati che tengono...
spot_img

IN PRIMO PIANO

Pubblicita