28.4 C
Napoli
domenica, Luglio 12, 2020

Fca di Pomigliano, i 5 operai licenziati a Sanremo voteranno per i ragazzi de ‘Lo Stato Sociale’

DALLA HOME

Sanremo: 5 operai Fca Pomigliano licenziati nel 2014 saranno domani all’Ariston. Ai cancelli dello stabilimento Fca di Pomigliano d’Arco è stato esposto uno striscione con la scritta: ”Il nostro unico voto va allo Stato sociale”. Cinque operai hanno così voluto ringraziare pubblicamente ”Lo Stato sociale” per averli portati ”sul palco dell’Ariston”, annunciando che domani saranno a Sanremo per fare il tifo per la band ed esprimere loro il proprio affetto. I ragazzi de ‘Lo stato sociale’, ieri sera, hanno indossato magliette con sopra scritti i nomi dei cinque lavoratori Fca licenziati nel 2014 a seguito di una protesta con la quale simularono il suicidio di Marchionne, e poi reintegrati in fabbrica da una sentenza della Corte d’Appello di Napoli nel 2016. ”Nel vostro brano ‘una vita in vacanza’ ci riconosciamo con amarezza – hanno scritto oggi ai ragazzi del gruppo musicale i cinque operai, Antonio Montella, Mimmo Mignano, Marco Cusano, Massimo Napolitano, Roberto Fabbricatore -. La Fiat, nonostante una sentenza che la obbliga a reintegrarci sul posto di lavoro, preferisce pagarci e tenerci fuori, ci tiene cioè ancora in una condizione di vacanza forzata. A noi le vacanze piacciono e pensiamo che tutti gli sfruttati non debbano vivere per lavorare ma come dice la vostra canzone, ci piacerebbe ritornare in fabbrica per continuare a lottare per la difesa delle nostre libertà politiche e sindacali. Per ora questo ci viene negato”. Le tute blu oggi hanno volantinato un documento di ringraziamento, e chiesto ai colleghi di votare per ‘Lo Stato sociale’.

Pubblicità

ULTIME NOTIZIE

guardia costiera ischia

Ischia, la Guardia Costiera salva bimbo di 6 anni colpito da crisi convulsive su...

Ischia, la Guardia Costiera salva bimbo di 6 anni colpito da crisi convulsive su una barca.   Nella tarda mattinata di domenica 12 luglio, a seguito...
battipaglia pasticciere positivo coronavirus

Coronavirus, festa abusiva con 350 persone in villa: denunciati padre e figlio

Coronavirus, festa abusiva con 350 persone in villa: denunciati padre e figlio   Padre e figlio sono stati denunciati per aver organizzato all'interno della loro villa...
spiagge

Spiagge libere, un altro week end si trasforma in odissea per i bagnanti

Spiagge libere, un altro week end si trasforma in odissea per i bagnanti Borrelli (Verdi): “Una situazione oramai insostenibile che deve essere normata. Pronta petizione...