carceri, Carceri, domani cravatte realizzate dalle detenute di Pozzuoli


“Il recupero della legalità passa attraverso la formazione professionale e il lavoro, strumenti fondamentali non solo a garanzia della sicurezza sociale ma anche come elementi cardine a prevenzione della recidiva. I commercialisti offriranno un formazione professionalizzante che permetterà l’inclusione sociale: in questo contesto i professionisti istruiranno i rudimenti di impresa, analizzando i processi base di una qualsiasi attività di produzione con corsi ed assistenza specifica”. Lo ha detto Vincenzo Moretta, presidente dell’Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Napoli annunciando il protocollo di intesa per la formazione professionale all’interno degli istituti di pena come modello per l’inclusione sociale che verrà siglato da Ministero della Giustizia, Regione Campania, E.Marinella Srl/Maumari Srl e Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Napoli. Un nuovo modello per implementare e valorizzare il lavoro all’interno delle e per sostenere le azioni di reinserimento sociale delle persone : questo lo scopo del progetto che ha portato alla creazione del laboratorio di sartoria artigianale all’interno della casa circondariale femminile di per il confezionamento di in dotazione al Corpo di Polizia penitenziaria e di un numero predefinito da usare come cadeaux istituzionali.
Il marchio E. Marinella, rappresentante dell’eccellenza sartoriale italiana nel mondo, ha accolto l’invito del Ministero della Giustizia – Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria, a sostenere il progetto fornendo mobilio e macchinari per la realizzazione del laboratorio tessile all’interno della Casa Circondariale e ha messo a disposizione anche l’esperienza delle Maestre Artigiane più esperte del proprio laboratorio, che hanno periodicamente incontrato le per permettere loro di svolgere un’attività formativa-lavorativa nel corso del periodo di permanenza all’interno dell’istituto penitenziario. Il risultato di tale lavoro sarà presentato domani presso l’istituto penitenziario di , alla presenza del Ministro della Giustizia Andrea Orlando, del Capo del Dipartimento dell’amministrazione penitenziaria Santi Consolo e del Cav. Maurizio Marinella. Il progetto si inserisce nella prospettiva della valorizzazione del lavoro penitenziario, uno dei temi affrontati dagli Stati Generali dell’Esecuzione Penale, voluti dal Ministro Orlando, nella consapevolezza che il recupero della legalità passa anzitutto attraverso la formazione professionale.
La Struttura Organizzativa di Coordinamento delle attività Lavorative, istituita nell’ambito dell’Ufficio del Capo del Dipartimento, presieduta da Donatella Rotundo e coordinata da Serena De Nitto, ha dato vita ad un progetto ambizioso che vede protagoniste diverse realtà aziendali che hanno messo a disposizione il proprio know how nelle . Grazie alla collaborazione con E. Marinella, le hanno imparato a produrre che andranno in uso all’interno dello stesso Ministero della Giustizia, per sostenere la politica di spending review condivisa dalla Pubblica Amministrazione. “Siamo orgogliosi” spiega Maurizio Marinella “di essere pionieri, assieme al Ministro della Giustizia, della sperimentazione di un modello innovativo di formazione artigianale e reinserimento sociale alla cui visione ho subito aderito, grazie al Presidente Santi Consolo e al DAP. Stiamo lavorando da mesi con entusiasmo e senso civico. Inoltre – aggiunge – sono onorato di poter contribuire con il nostro design alla realizzazione delle istituzionali destinate alla Polizia Penitenziaria”. “Il laboratorio di sartoria è stato realizzato grazie alla convinta e preziosa collaborazione del marchio E. Marinella, che ha accolto l’invito dell’Amministrazione Penitenziaria a collaborare per la creazione della sartoria, mettendo a disposizione gratuitamente e ai soli fini sociali il proprio know how – ha dichiarato il Capo del Dipartimento Santi Consolo. Il lavoro penitenziario – ha aggiunto – va implementato con progetti di qualità e con il sostegno del mondo imprenditoriale esterno. Questa è la strada da seguire, se vogliamo realmente abbattere la recidiva. La scelta di vita nella legalità deve affermarsi durante l’esecuzione della pena, in continuità e accoglienza nell’ambiente libero. Il lavoro e la formazione sono strumenti formidabili per il riscatto sociale del singolo e per la sicurezza dell’intera collettività”.

LEGGI ANCHE  Covid, e-mail errata agli ottantenni convocati a Cardito




Cronache Tv


Iscriviti alla Newsletter

* campi obbligatori

Altre Notizie

Oroscopo di oggi la giornata segno per segno

Le previsioni dello Zodiaco per oggi 8 marzo
Leggi tutto

Ghoulam: trauma distorsivo al ginocchio sinistro

Il difensore del Napoli si sottoporrà domani agli accertamenti a Villa Stuart
Leggi tutto

Le pagelle del Napoli: Insigne il migliore, Zielinski illumina

Il capitano autore di una doppietta trascina gli azzurri. Osimhen entra e fa gol
Leggi tutto

Super Insigne regala i tre punti al Napoli contro il Bologna

Partita molto dinamica al Diego Armando Maradona, che i partenopei vincono grazie alle reti di Insigne (8’,76’) ed Osimhen (65’)....
Leggi tutto

Covid, 11 morti e 277 nuovi positivi tra Caserta e provincia

Sono stati invece 26485 i cittadini che hanno ricevuto la doppia dose di vaccino
Leggi tutto

Somma Vesuviana, bomba all’imprenditore: si segue la pista locale

Nel mirino un imprenditore edile. La vicenda sta alimentando anche la polemica politica
Leggi tutto

Napoli-Bologna le formazioni ufficiali: panchina per Osimhen, torna Ospina

Gennaro Gattuso per la sfida contro il Bologna si affida nuovamente a Mertens prima punta.
Leggi tutto

Napoli, equipaggio del 118 aggredito al Vomero

L'aggressione in via Petrarca. Contro i componenti dell'ambulanza hanno inveito circa 50 persone.
Leggi tutto

Sarno, incidente sul lavoro: morto operaio, donati gli organi

Il fegato donato a un paziente a Napoli. i reni sono stati destinati a un ospedale di Genova, mentre le...
Leggi tutto

Napoli, pusher in azione nonostante il coprifuoco: arrestato

In manette è finito il 23enne Maurizio Di Lorenzo, denunciato anche per violazione delle norme anti covid
Leggi tutto

Covid, positivi in aumento in Italia: oggi al 7,6%

Con i 20.706 positivi si è superata la soglia dei 3 milioni di casi dall'inizio della Pandemia
Leggi tutto

L’università di Benevento piange la giovane studentessa Laura Leone

La giovane studentessa di Ingegneria civile è morta ieri in un incidente stradale. Gravi due amici
Leggi tutto

Napoli, bloccato con un carico di sigarette: denunciato

Operazione della polizia nella zona del Buvero. Due complici sono riusciti a scappare
Leggi tutto

Frattamaggiore, assembramenti oltre le 22: arriva la Polizia e scappano

A Napoli segnalazioni anche da piazzetta Orientale, Quartieri spagnoli e piazza del Gesù
Leggi tutto

La Juve Stabia asfalta il Palermo e si rilancia

La Juve Stabia vince 4-2 a Palermo e si rilancia nuovamente in classifica
Leggi tutto

Covid, ancora altri 2560 nuovi casi e 13 morti in Campania

La percentuali dei positivi è pari al 10,49 %. Stabili ricoveri nelle terapie intensive
Leggi tutto

Napoli, l’arcivescovo ricorda Fortuna Bellisario

Don Mimmo Battaglia ha anche incontrato le donne dell'associazione 'Forti Guerriere' al rione Sanità
Leggi tutto

Scafati, troppe ambulanze in fila: arrivano i carabinieri

Il controllo dei militari per verificare l'assegnazione dei posti e se tutto funziona secondo i protocolli
Leggi tutto

Battipaglia, 22 persone a bere in un pub dopo le 18: tutte sanzionate

Operazione di controllo interforze su tutta la provincia di Salerno: oltre 8mila persone identificate e 247 sanzionate
Leggi tutto

Speranza: ‘Da domani ok a vaccino AstraZeneca anche a over 65’

Il ministro della salute in tv ha parlato anche della possibilità di un prossimo utilizzo del vaccino russo # Sputnik
Leggi tutto


Ti potrebbe interessare..