Abusi edilizi a Capri, sigilli alla villa vicino ai Faraglioni

SULLO STESSO ARGOMENTO

Operazione anti-abusivismo edilizio dei carabinieri di Capri che ieri pomeriggio hanno sequestrato una storica villa di oltre 150 metri quadri alla base dei Faraglioni, nella quale erano in corso lavori interni ed esterni non autorizzati. Il sequestro e’ avvenuto a seguito di una lunga indagine dei militari della stazione di Capri insieme con un consulente tecnico di fiducia dell’Arma.
Denunciati per violazione delle norme urbanistiche il proprietario, nonche’ committente dei lavori, riconducibile ad una societa’ che fa capo ad un noto titolare di boutique di moda caprese con punti vendita anche all’estero, il direttore dei lavori e il titolare dell’impresa esecutrice. Sigilli sono stati apposti all’intera area.







LEGGI ANCHE

Fiat Panda e Pomigliano il matrimonio continua

La Fiat Panda continuerà ad essere prodotta a Pomigliano almeno fino al 2027 con un aumento del 20% nella produzione a partire da metà marzo. Questa decisione è stata annunciata da Olivier Francois, amministratore delegato di Fiat e direttore marketing globale di Stellantis, durante la presentazione della nuova serie speciale Fiat Pandina presso lo stabilimento di Pomigliano d'Arco. Francois ha sottolineato che la Panda rimane il leader di mercato in Italia e il leader di segmento...

Napoli, l’imprenditore Gianni Forte riapre il negozio dopo le rapine

L'imprenditore Gianni Forte ha preso la decisione di riaprire il suo punto di centro scommesse in via Luigi Volpicella a Napoli, dopo aver subito una serie di rapine che lo avevano portato alla chiusura dell'attività. La riapertura avverrà il prossimo venerdì, 1 marzo 2024, in seguito agli attestati di solidarietà ricevuti e al supporto delle istituzioni locali, tra cui la Squadra Mobile che ha arrestato uno dei responsabili delle rapine. Forte ha incontrato il prefetto di...

Boscotrecase, donna morta di malasanità in ospedale: Asl paga risarcimento di un milione di euro

L'ASL Napoli 3 Sud condannata per grave negligenza medica causante il decesso di una paziente a seguito di ricovero presso l'Ospedale di Boscotrecase

Napoli, figlia e sorelle del boss nelle case popolari del rione Amicizia. I nomi dei 16 indagati

La Procura di Napoli ha indagato 16 persone per l'occupazione abusiva di case popolari nel Rione Amicizia a Napoli. Tra gli indagati ci sono...

Napoli, gli affari di Michele Scognamiglio il “guru” del riciclaggio internazionale

Il mago del riciclaggio, il napoletano Michele Scognamiglio aveva messo in piedi una  centrale capace di ripulire ben 2,6 miliardi di euro in cinque...

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE