Terremoto, i verdi accusano: ”Strumentazioni abbandonate all’Osservatorio Vesuviano”

SULLO STESSO ARGOMENTO

“E’ assurdo che, così come ha rivelato al Corriere del Mezzogiorno un ricercatore, nei depositi dell’Osservatorio vesuviano siano stati abbandonati e mai messi in funzione importanti attrezzature atte a registrare terremoti, valutandone anche l’intensità”.
Lo ha detto il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, sottolineando che “le attrezzature inutilizzate, del valore di tre milioni di euro, furono acquistate anche grazie a fondi regionali”.
“E’ necessario fare chiarezza su questa vicenda e, per questo, ho presentato un’interrogazione consiliare anche per capire se quegli strumenti avrebbero potuto evitare quell’assurdo balletto di notizie sull’intensità e localizzazione del terremoto che ha colpito Ischia nella scorsa estate causando gravissimi danni di immagine oltre a una campagna violenta di speculazione nei confronti degli isolani” ha aggiunto Borrelli.
E conclude: “questa vicenda va ad allungare l’elenco di anomalie che stiamo segnalando sulla gestione dell’Osservatorio vesuviano su cui è necessario tenere accesi i riflettori per capire come vengono spesi i soldi che arrivano da Governo e Regione e di valutare l’azzeramento degli attuali vertici”.






LEGGI ANCHE

Arrestato a Capodichino boss latitante di Taranto: stava fuggendo in Spagna

Giuseppe Palumbo, un boss latitante di 35 anni della città di Taranto, è stato arrestato dalle forze dell'ordine al momento in cui stava per...

Salerno, bancarotta fraudolenta: misura cautelare per imprenditore e commercialista

Salerno. Divieto di esercitare l'attività imprenditoriale e ricoprire cariche direttive: misura cautelare personale per due soggetti. Nel contesto di un'ordinanza applicativa di misura cautelare personale,...

Crollo di Firenze, recuperato il corpo dell’ultimo disperso

Nel cantiere di via Mariti a Firenze, il corpo dell'ultimo disperso è stato recuperato dai vigili del fuoco e successivamente affidato all'autorità giudiziaria per...

Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE