Casertana: Scazzola scalpita come il gruppo

SULLO STESSO ARGOMENTO

La Casertana scalpita in attesa di scendere in campo dopo il turno di sosta imposto dal calendario. La concentrazione del tecnico Cristiano Scazzola è ormai completamente rivolta match di domani al Pinto contro l’Akragas. Una sosta che se da un lato ha un po’ spezzato il ritmo partita, dall’altro almeno è servita per oliare i meccanismi di gioco di una squadra che, di fatto, si è formata per sua gran parte nelle ultime battute del calciomercato, praticamente a ridosso dell’inizio del campionato. «Finalmente si gioca – dice Scazzola – dopo essere stati costretti a fermarci dopo tre buone prestazioni. Abbiamo avuto una settimana in più per lavorare sul gruppo, ma sappiamo che questo turno di riposo toccherà a tutti, per cui abbiamo lavorato per farci trovare pronti per questo impegno per noi molto importante e non facile. Giochiamo in casa e l’apporto del nostro pubblico, come lo è stato contro il Catania, sarà certamente significativo per centrare la vittoria. Noi, però, dovremo metterci del nostro».






LEGGI ANCHE

Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE