Recovery, il Governo presenta una bozza da 222,9 miliardi di euro per ‘svolta Italia’.

Sono 68,90 miliardi per il capitolo ‘green’, 12,62 miliardi alle ‘Politiche per il lavoro’, 10,83 alle ‘Infrastrutture sociali, famiglie, comunita’ e terzo settore’, 28,5 i miliardi per ‘Istruzione e ricerca’, 31,98 miliardi per ‘Infrastrutture per una mobilita’ sostenibile’, 46,18 miliardi per la ‘Digitalizzazione, innovazione, competitivita’ e cultura’, 19,7 miliardi per la sanita’, 4,18 miliardi per ‘Interventi speciali per la coesione territoriale.

Sono i capitoli inseriti nel piano per il rilancio e la resilienza la cui bozza e’ arrivata ai partiti della maggioranza. Le risorse ammontano a 222,9 miliardi, 144,2 per ‘Nuovi progetti’, tenendo conto della programmazione di bilancio per il quinquennio 2021-27 in tutto sono 310 miliardi di euro. “Gli impatti stimati sulle principali variabili macroeconomiche, da cui si evidenzia in particolare che la crescita del Pil nel 2026, l’anno finale del Piano, risulterebbe piu’ alta di 3 punti percentuali rispetto allo scenario tendenziale di base”.

LEGGI ANCHE  Oggi arrivano i vaccini Moderna in Italia, si punta a 6 milioni di vaccinati entro marzo

Il piano “Generation Eu’ – si legge nella bozza – e’ una svolta europea. Il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza richiede una svolta italiana, nella programmazione e nell’attuazione degli investimenti, che segni una discontinuita’ decisiva per lo sviluppo sostenibile, la digitalizzazione e l’innovazione, la riduzione dei divari e delle diseguaglianze”. Il Pnnr “si articola in 6 Missioni, che a loro volta raggruppano 16 Componenti funzionali a realizzare gli obiettivi economico-sociali definiti nella strategia del governo.

Le Componenti si articolano in 47 Linee di intervento per progetti omogenei e coerenti”. Resta aperto il nodo della ‘governance’: “Il governo, sulla base delle linee guida europee per l’attuazione del Piano presentera’ – si legge – al Parlamento un modello di governance che identifichi la responsabilita’ della realizzazione del Piano, garantisca il coordinamento con i Ministri competenti a livello nazionale e gli altri livelli di governo, monitori i progressi di avanzamento della spesa”.

La Juve Stabia domina, segna e poi regala il pareggio al Foggia

Notizia Precedente

Viaggi e vacanze: tutti i vantaggi delle case in affitto

Prossima Notizia

Iscriviti alla Newsletter per leggere le ultime notizie


Ti potrebbe interessare..

;