foto di repertorio


Campania: disposto aumento dei controlli nella Terra dei Fuochi

Nella mattinata odierna si e’ svolta, in modalita’ telematica, una riunione di coordinamento interprovinciale presieduta dai prefetti di Napoli e Caserta per un aggiornamento sulle attivita’ di contrasto al fenomeno dei roghi di rifiuti nella Terra dei Fuochi. L’annuncio in una nota della prefettura di Napoli. All’incontro nanno partecipato i vertici delle forze dell’ordine di Napoli e Caserta, il comandante delle forze operative Sud unitamente al comandante del Raggruppamento Campania di “Strade sicure”, i comandanti regionale e provinciali dei Vigili del Fuoco, i comandanti del Gruppo Forestale Carabinieri di Napoli e Caserta, il rappresentante del Reparto Aeronavale della Guardia di Finanza di Napoli e l’Incaricato del ministro dell’Interno per il contrasto dei roghi di rifiuti nella regione Campania.

LEGGI ANCHE  I medici di Ordinatamente: 'Precisare la data di votazione dell'ordine'

Dalla prefettura hanno fatto sapere che “E’ stato fatto il punto sulle attivita’ di contrasto all’abbandono e allo sversamento illecito e ai roghi dei rifiuti e si e’ proceduto all’approvazione di un piano di ottimizzazione del presidi fissi dell’Esercito sul territorio, finalizzata ad assicurare una presenza capillare e una vigilanza mirata, anche su obiettivi sensibili”. Inoltre “nel corso dell’incontro e’ stata inoltre concordata la programmazione degli action day del primo quadrimestre del 2021, elaborata dalla Cabina di regia dell’Incaricato per il contrasto dei roghi di rifiuti nella terra dei fuochi. La nuova programmazione – ferme restando le consuete verifiche di impianti produttivi commerciali, agricoli e industriali per accettarne la regolare gestione nel ciclo dei rifiuti – prevede un incremento dei controlli nei pressi degli insediamenti abitativi irregolari, presenti soprattutto nel territorio dell’area metropolitana di Napoli, ove si registrano abbandono di materiali di vario genere ed incendi”.

De Luca: “Zona Gialla non è da considerare un liberi tutti”

Notizia Precedente

Vaccino, superate le 800mila somministrazioni in Italia: Campania sempre prima

Prossima Notizia

Iscriviti alla Newsletter per leggere le ultime notizie


Ti potrebbe interessare..