Seguici sui Social

I fatti del giorno

Arrestati per torture sui detenuti 3 agenti della penitenziaria di Firenze

PUBBLICITA

Pubblicato

il



Arrestati per torture sui detenuti 3 agenti della polizia penitenziaria di Firenze. Per lo stesso reato sono indagati altri sei agenti

Tre agenti di polizia penitenziaria in servizio al carcere di Sollicciano sono finiti agli arresti domiciliari con l’accusa di tortura nei confronti di due detenuti. Per lo stesso reato sono indagati altri sei agenti, destinatari della misura dell’interdizione.

Le misure, richieste dalla pm Christine Von Borries della procura di Firenze, sono state eseguite questa mattina. Agli indagati viene contestato anche il reato di falso ideologico in atto pubblico.

Secondo quanto emerso dalle indagini gli episodi contestati sarebbero avvenuti nel 2018 e nel maggio del 2020. I detenuti oggetto di pestaggio avrebbero riportato gravi lesioni come la rottura di un timpano e delle costole.

LEGGI ANCHE  Whirlpool, Mirabelli (PD): "Problema significativo, in Senato proposta di legge su delocalizzazioni"

Leggi anche: https://www.cronachedellacampania.it/2021/01/scontro-sugli-affari-illeciti-di-famiglia-dietro-lomicidio-di-casola/?refresh_ce

I nove indagati devono rispondere anche di falso ideologico in atto pubblico perché avrebbero fatto passare gli abusi come resistenze da parte dei detenuti. Il caposquadra finito ai domiciliari è una donna. Di notevole importanza per le indagini – si apprende – sarebbero state alcune immagini delle telecamere del circuito interno alla struttura e alcune intercettazioni ambientali. Le indagini sono state compiute dal nucleo investigativo della stessa polizia penitenziaria.


Continua a leggere
Pubblicità

Cronaca Napoli

Napoli, ex attore di Gomorra arrestato per droga a Scampia

Pubblicato

il

Napoli, ex attore di Gomorra arrestato per droga a Scampia.

Spaccio di sostanze stupefacenti: con questa accusa i carabinieri di Napoli hanno arrestato in fragranza di reato un uomo che da tredicenne aveva recitato nel film di Matteo Garrone ‘Gomorra’ del 2008. Salvatore Abbruzzese, 26 anni, incensurato, soprannominato Toto’ (il nome del ragazzino da lui interpretato in un episodio della pellicola) e’ stato preso dai militari subito dopo avere ceduto due dosi di sostanza stupefacente a altrettanti clienti, nella zona delle cosiddette Case dei Puffi.

LEGGI ANCHE  Vaccini, i Nas di Napoli fanno verifiche sulle somministrazioni

I carabinieri durante la perquisizione lo hanno trovato in possesso di kobret, eroina e cocaina. I suoi due clienti sono stati segnalati alla Prefettura come assuntori di sostanze stupefacenti. Prima di Abbruzzese almeno quattro, tra gli attori non professionisti scelti da Garrone per interpretare i ruoli dei malavitosi nella pellicola tratta dal romanzo di Roberto Saviano, hanno avuto guai con la giustizia.

I “clienti” di Abbruzzese sono stati segnalati alla prefettura quali assuntori di sostanza stupefacente mentre l’arrestato è stato rinchiuso in carcere in attesa di giudizio.

Continua a leggere

Le Notizie più lette

PUBBLICITA