foto dal web

Whirlpool, al via tavolo Mise. Cig dal 1 gennaio per sito di Napoli. L’azienda procederà ai licenziamenti collettivi dal 1 aprile

E’ iniziato in collegamento video il confronto sulla crisi del sito Whirlpool di Napoli, la cui produzione è ferma dal 31 ottobre.

Al tavolo, convocato dal Ministero dello Sviluppo economico e coordinato dal sottosegretario Alessandra Todde, partecipano i rappresentanti del ministero del Sud, delle amministrazioni regionali di Campania, Lombardia, Marche e Toscana, del comune di Napoli, di Invitalia, di Confindustria e di Fim, Fio, Uilm e Ugl metalmeccanici.

Alessandra Todde

Leggi anche: https://www.cronachedellacampania.it/2020/12/whirlpool-napoli-presidio-dei-lavoratori-anche-a-natale/

L’azienda, presente con una delegazione, confermerà la richiesta della cassa integrazione Covid per i 330 lavoratori del sito di via Argine a Napoli da gennaio a marzo per poi procedere ai licenziamenti collettivi dal primo aprile.

Scrivi la tua opinione


Nel 2021 Penisola Sorrentina riparte da digitalizzazione e valorizzazione dei borghi

Notizia Precedente

Anci Campania: ‘Pronti ad aprire le scuole’

Prossima Notizia


Iscriviti alla Newsletter per leggere le ultime notizie


Ti potrebbe interessare..