Foto di repertorio


Cala il numero di nuovi contagiati al Covid nel Casertano, e rispetto a ieri e ai giorni scorsi, scende anche in modo sensibile la percentuale di tamponi risultati positivi: oggi sono 593 le nuove positivita’ emerse su 2909 test (circa il 20%), mentre ieri i nuovi casi erano stati 723 su 2511 tamponi, con una percentuale di positivita’ dei test pari al 28%.

Un dato incoraggiante che si scontra con quello de decessi, in continuo aggiornamento: oggi sono sei in piu’ di ieri, per un totale da inizio pandemia di 143 persone decedute causa Coronavirus. Quasi duecento i guariti odierni (185), dato che porta il conto delle persone attualmente positive nel Casertano ad oltre 13mila (13298), il 95% delle quali assistite a casa. Il virus non accenna a fermarsi ad Aversa, dove sono 1052 le persone contagiate (28 in piu’ di ieri), e nei diciotto comuni del suo hinterland, ognuno dei quali colpito con centinaia di casi. L’area continua ad essere costantemente monitorata dalle autorita’ sanitarie per eventuali chiusure locali. Sorveglianza speciale anche a San Felice a Cancello, dove si contano 450 persone positive, e nei comuni vicini di Maddaloni (554 casi), Santa Maria a Vico (325 casi) e Arienzo (172 casi).

LEGGI ANCHE  Blitz della Finanza in 4 comuni del casertano: sequestrate 46mila mascherine illegali

Quasi mille i positivi nel capoluogo Caserta (927), mentre a Castel Volturno, comune del litorale che fa registrare 291 contagiati, e’ risultato positivo il sindaco Luigi Petrella. Su face book, il primo cittadino ha annunciato che iniziera’ subito “a domicilio la cura anti Covid, osservando una quarantena di 10 giorni per poi rifare il tampone di controllo cosi’ come prevede il protocollo. Ho provveduto immediatamente ad isolarmi dalla mia famiglia per evitare ulteriori contagi e richiedendo i tamponi per tutti i componenti del nucleo familiare. Invito tutti a continuare a rispettare scrupolosamente tutte le misure di restrizione. Per me inizia una nuova battaglia, ancora un’altra, l’affronto senza paura perche’ sono sereno”.

Il sindaco di Castellammare: ‘Basta teatrini, siamo in guerra, serve la zona rossa’

Notizia Precedente

Cgil Campania: ‘Il sistema sanitario è al collasso’

Prossima Notizia

Iscriviti alla Newsletter per leggere le ultime notizie


Ti potrebbe interessare..