Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy


Salute

Esercizio fisico per over 65: una cyclette e qualche consiglio per tenersi in forma

Pubblicato

il

cyclette over 65


Chi l’ha detto che le persone anziane soffrono tutte quante di acciacchi? Non soltanto questa cosa non è vera, ma non dipende dall’età (o almeno non unicamente da questa).

La salute e il benessere del corpo sono direttamente proporzionali alla quantità di esercizio fisico che facciamo ogni giorno, pure se siamo ultrasessantenni.

 

A volte basta davvero poco per allungare la vita: stiamo parlando di un’attività fisica regolare, della ginnastica come metodo anti vecchiaia.

 

Lo sport, secondo i medici, è la vera pietra filosofale della Scienza per prevenire moltissime patologie diverse, in particolare quelle che ci affliggono a causa dell’abbassamento delle difese immunitarie, e per la comparsa dei primi segni del tempo, come le rughe, la pelle cadente e appunto gli acciacchi a muscoli e ossa.

 

Se ti stai chiedendo che tipo di ginnastica fa bene alla postura e alle articolazioni della gente anziana, dal momento che a una certa età non si hanno più l’elasticità e la forza che si avevano in gioventù, sappi che esistono moltissimi esercizi, oltre che attrezzi e discipline sportive fatte apposta per tutti coloro con problematiche di questo tipo.

 

Alcuni allenamenti servono per correggere i problemi posturali e articolari, utili alle persone anziane, come anche ai bambini con la scoliosi e malformazioni, come anche a persone giovani che subiscono la sintomatologia causata dalla sclerosi multipla.

 

Insomma, basta adottare alcuni accorgimenti, ma praticare lo sport fa bene proprio a tutti ed è adatto a tutti. Bisogna semplicemente seguire il consiglio di persone esperte, come i personal trainer, per sapere esattamente come fare.

 

Per avere altre informazioni, in merito anche a che attrezzi poter utilizzare in casa, adeguati alle esigenze degli over 65, vai al sito web https://www.mondocyclette.com/

 

In questo sito potrai consultare i vari articoli, recensioni e schede tecniche su questo strumento cosi importante per chi ama lo sport e il fitness a prescindere dall’età.

Esercizi e sport adatti agli over 65: cosa fare e soprattutto “come”, secondo gli esperti

Tutti quanti dovrebbero fare sport, lo consigliano addirittura i medici. Qui sotto vi elenchiamo una serie di attività sportive, da fare sia in palestra, seguiti da un personal trainer, che a casa utilizzando appositi attrezzi progettati apposta per le esigenze dei più anziani.

La corsa

Correre fa bene a tutti, proprio a tutti, e persino a chi non ci riesce. Non importa quanti dolori tu abbia, perché è solo una questione di abitudine e di tempo. Le articolazioni possono diventare più forti, dipende semplicemente da quanto tu le eserciti.

 

 

Naturalmente è sempre bene non strafare. Potresti cominciare con delle passeggiate, poi con delle camminate con passo sostenuto, per arrivare alla fine a riuscire a correre piano, ma con andatura costante. Farlo tutti i giorni è davvero un elisir di eterna giovinezza, poiché aiuta il cuore a pompare meglio e apre i polmoni però ogni caso di ogni anziano è assolutamente soggettivo e dipende dal suo vissuto, le sue condizioni fisiche e gli eventuali infortuni avuti in passato.

 

Se per esempio una persona di 65 anni ha avuto una rottura di un ginocchio anni prima dovrà optare per discipline più leggere e che andranno ad appesantire di meno le sue articolazioni.

Vediamo alcune di esse nei prossimi paragrafi.

Acquagym

Tutto quello che farebbe una persona in palestra lo può fare pure un anziano, ma meglio, perché dentro l’acqua muoversi è più difficile e i muscoli ne hanno un giovamento non da poco

. Bisogna farsi seguire da un istruttore bravo però. Questo sport può risultare oltre che utile, anche molto piacevole e divertente.

 

Inoltre come dicevamo prima questa è una di quelle discipline sportive che sono molto dolci per le articolazioni e quindi sono perfette per gli anziani e per tutte quelle persone che hanno avuti problemi fisici significativi alle articolazioni.

La cyclette

Questo strumento è molto importante ed è molto richiesto anche da persone anziane sia perché rispetto alla corsa e alla bicicletta normale permette di allenarsi in maniera più leggera e comoda. Inoltre si può comprare per allenarsi a casa evitando cosi di uscire in inverno con il freddo.

Per sapere quale comprare è utile consultare la guida alla scelta della cyclette per anziani che si trova nel portale che abbiamo nominato all’inizio dell’articolo!

 

Continua a leggere
Pubblicità

Cronaca

Intervento salvavita al Cardarelli: ‘Asportato tumore di 20 chili a paziente che aveva paura del covid’

Pubblicato

il

Pubblicità'

cardarelli tumore 20 chili
foto da ufficio stampa Aorn cardarelli
Pubblicità'

A 64 anni le viene rimosso un tumore di 20 chili, intervento salvavita al Cardarelli. Giovanni Vennarecci: «La paziente si era trascurata per paura del Covid».

È un intervento straordinario quello portato a termine al Cardarelli di Napoli, un’operazione che ha consentito ai chirurghi del Centro Trapianti di Fegato e Chirurgia Oncologica di rimuovere ad una donna di 64 anni una massa tumorale di circa 70 centimetri di diametro e 20 chili di peso.

La pianificazione dell’intervento è iniziata circa una settimana fa, quando a Luisa Cicatiello (questo il nome della paziente) è stato diagnosticato il tumore, una massa addomino-pelvica di dimensioni enormi.

«La paziente era molto spaventata dal Covid, per questo ha rinunciato ad ogni tipo di controllo, nonostante i sintomi», spiega Giovanni Vennarecci, direttore del Reparto Chirurgia Epatobiliare e Trapianto di Fegato. «Nei mesi il gonfiore è aumentato sempre più, sino a quando la donna si è finalmente convinta ad andare dal ginecologo». E con la visita è arrivata una prima diagnosi.

Residente a Firenze, ma originaria della Campania, Luisa non ha dubitato un solo attimo, ha scelto di farsi ricoverare e operare al Cardarelli. Assieme a Vennarecci, in sala operatoria sono intervenuti i chirurghi Giuseppe Arenga e Donatella Pisaniella. Un intervento reso complesso ed estremamente rischioso dalle dimensioni della massa e dall’età della paziente. «Tutto è andato nel migliore dei modi – conclude Vennarecci – ora dovremo vedere cosa ci dirà l’esame istologico».

A rendere possibile l’operazione è stata anche l’organizzazione di percorsi sicuri e di protocolli Covid messi in campo dalla direzione strategica.

«L’esempio di un’attività straordinaria che non si è mai fermata nonostante la pandemia», commenta il direttore generale Giuseppe Longo. «Il Cardarelli è infatti un’azienda ospedaliera di riferimento a livello regionale e nazionale, un’azienda che non ha mai smesso di erogare prestazioni in emergenza-urgenza neanche nei giorni più duri della pandemia».

Sulla stessa linea le parole del direttore sanitario Giuseppe Russo, che ha sottolineato la particolarità dell’intervento realizzato, ma anche «l’ordinaria straordinarietà del lavoro messo in campo da tutto il personale». Risultato, dice Russo, «possibile solo quando di fondo c’è una grande professionalità e un’abnegazione totale al paziente». Al di là di questo intervento da record, è bene ricordare che sono moltissimi e continui gli interventi salvavita portati a termine (anche in questi mesi) dal Centro Trapianti di Fegato e Chirurgia Oncologica (afferente al Dipartimento Trapianti e dell’Unità Operativa Complessa Terapia Intensiva Fegato – UTIF diretto da Ciro Esposito) che, in chirurgia laparoscopica o aperta, si occupa di tumori al pancreas, tumori al fegato, allo stomaco e al colon. Oltre, naturalmente, a tutta l’attività trapiantologica. Nei prossimi giorni i medici valuteranno l’esito dell’esame istologico. Ieri, intanto, dopo le ultime visite, Luisa Cicatelli è stata dimessa ed è tornata a casa. Felice di riabbracciare i propri cari e consapevole di aver superato già l’ostacolo più grande.

Le Notizie più lette