Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy


Politica Napoli

Comunali a Napoli, il pm Maresca: ‘Sto lavorando a un grande progetto di impegno civile’

Pubblicato

il

napoli,pm maresca


“Sto lavorando a un grande progetto di impegno civile e ogni giorno faccio politica”.

Lo ha dichiarato il magistrato Catello Maresca intervenendo nella trasmissione Barba&Capelli condotta da Corrado Gabriele su Radio CRC. Sulla proposta di candidatura alle di Maresca replica ironicamente: “mi avvalgo della facoltà di non rispondere”. Sulla situazione delle carceri il sostituto procuratore sottolinea: “amnistia e indulto sono certificazioni di una sconfitta dello Stato. La detenzione è un settore nevralgico e più che interventi di questo tipo servono quelli strutturali. La normativa che hanno replicato come a marzo, un ‘indultino’, non serve. In queste condizioni serve un provvedimento radicale con la sospensione della detenzione carceraria in quella domiciliare controllata attraverso i braccialetti e il personale: bisogna diminuire di 20mila unità. Altrimenti si perde il controllo della situazione epidemiologica nelle carceri”.

Sul rischio infiltrazioni criminali nelle proteste e nell’economia in crisi di questo Paese Catello Maresca critica Governo e regioni: “il tessuto sociale è purtroppo facilmente infiammabile da promesse mancate e poca chiarezza complessiva nella gestione dell’emergenza con balletto tra Stato, regioni e comuni. Questo ha provocato difficoltà e la situazione è esplosiva, va controllata per evitare scene violente con le infiltrazioni di chi non ha che a fare con la protesta. Più aumentano le zone rosse più aumenta disagio e malcontento che purtroppo poi deve essere gestito”. E aggiunge: “il rischio delle mafie nelle imprese è reale con indagini che lo hanno già certificato. La Campania ce lo insegna dopo il terremoto con il clan dei casalesi che fece il salto di qualità da mafia rurale a quella imprenditoriale. Nelle crisi le mafie diventano più potenti proiettandosi nel mondo legale per acquisire attività economiche”.

Coronavirus

Covid, appello del Comune di Napoli: ‘Restituite le bombole di ossigeno’

Pubblicato

il

covid,comune di Napoli,bombole di ossigeno
foto di repertorio

Covid, appello del Comune di : ‘Restituite le bombole di ossigeno’. SoS alla cittadinanza: riportatele in farmacia. Video con Rispo.

Il Comune di lancia un appello alla cittadinanza a restituire le bombole di ossigeno alle farmacie. L’assessorato alla Salute ha realizzato un video, con protagonista l’attore Patrizio Rispo, per sensibilizzare i napoletani alla restituzione delle bombole perche’ – si spiega – ”c’e’ bisogno di ossigeno. Lo chiedono gli ammalati che sono in casa e nelle farmacie le bombole scarseggiano e i farmacisti chiedono con forza che le bombole vengano riconsegnate subito dopo l’uso. Solo cosi’ – si conclude l’appello – possiamo trovarle pronte e cariche in farmacia”. Nel video Rispo, rivolgendosi ai cittadini, dice: ”Amici quando e’ scaricata portatela in farmacia, la troverete carica. Qua serve, a casa che la tenete a fare?”.

Le Notizie più lette