Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy


Ultime Notizie Oggi

Manifestazione al Vomero contro le chiusure, tensioni con le forze dell’ordine

Pubblicato

il

manifestazione vomero chiusure


Manifestazione al Vomero contro le chiusure, tensioni con le forze dell’ordine.

 

Alcune centinaia di persone si sono radunate a Napoli, nell’area di Piazza Vanvitelli e nel corso pedonale di Via Scarlatti, per protestare contro i provvedimenti del governo e della Regione Campania per il covid19.  Momenti di tensione con le forze dell’ordine che ad un certo punto hanno cercato di fermare il corteo che si stava snodando da piazza Vanvitelli, per  via Luca Giordano verso piazza degli Artisti e poi piazza Medaglie d’oro. Le forze dell’ordine hanno strappato uno striscione che teneva testa al corteo. “Vergogna, vergogna” hanno gridato all’indirizzo delle forze dell’ordine i manifestanti on le mani alzate. “Non ci possono fermare perchè siamo in orario consentito e noi stiamo passeggiando”. Poi è tornata la calma e i manifestanti hanno continuato a sfilare per le strade del Vomero. Cori anche all’indirizzo del governatore De Luca.

“Due metri di dissenso, prima sostegno e poi lockdown” e’ il cartello che circa trenta di loro avevano in mano nel corso di un sit in in via Scarlatti, protestando per la chiusura dei locali alle 18 e per il crollo del lavoro di attivita’ come le palestre. I manifestanti scandiscono “liberta’, liberta’”. L’area – nel quartiere Vomero – e’ presidiata da molte camionette delle forze dell’ordine. Ai commercianti, ai ristoratori e agli studenti si sono uniti anche gestori di palestre e personal trainer.. Domani, un’altra manifestazione di commercianti, sempre alle 22 e’ programmata in corso Secondigliano, nel quartiere Nord del capoluogo.

“Siamo alla disperazione, alla canna del gas – urla un commerciante – bloccate gli F24 e fate arrivare la cassa integrazione di maggio”. I manifestanti indossano le mascherine, ma qualcuno ha sul viso delle maschere di cartone che raffigurano il volto del governatore Vincenzo De Luca. In piazza ci sono anche alcuni docenti, che chiedono il ritorno alla didattica in presenza. “Quando la cura e’ peggiore del male, Portici si ribella contro il nuovo Dpcm”, recitava lo striscione portato da alcuni studenti della città vesuviana e che è stato strappato.

Continua a leggere
Pubblicità

Musica

E’ fuori di Gio Ui l’ultimo singolo dal titolo ‘Nebbia’

Pubblicato

il

Gio
foto comunicato stampa

E’ disponibile su tutte le piattaforme digitali “Nebbia” (Mea Agency/promo Red Owl), il nuovo singolo della talentuosa Gio Ui

Ascolta su Spotify

Cantante, autrice, musicista. Gio Ui è tutto questo e molto altro. Classe 1990, italiana ma di base in Svizzera, con la sua grinta, la sua voce e la sua chitarra racconta la vita con gli occhi di una giovane donna, tra gioie e difficoltà, tramite il linguaggio che le è più congeniale, l’unico attraverso il quale riesce ad esprimersi appieno, la Musica.

“Nebbia” è un concentrato di sentimenti, un invito a rialzarsi anche nei momenti più bui, per ritrovare se stessi, per «ritornare a casa passo dopo passo», perché la strada «è lunga ed in salita», ma se si avanza «senza sosta» verso il futuro, saremo sempre più sicuri di noi stessi e delle nostre potenzialità.

Una produzione essenzialista lascia spazio ad un’energica chitarra e ad un testo dirompente che incoraggia l’ascoltatore a non cedere alle proprie paure, ai propri timori, ai propri dubbi ed a tutti quei piccoli grandi ostacoli che possono far vacillare la sicurezza in noi stessi, nei nostri progetti e nel nostro domani.

“Nebbia” è l’esortazione in musica di Gio Ui a dissolvere quella foschia che ci imprigiona, quella coltre interiore in cui a volte è il mondo esterno ad ingabbiarci, ma nella quale, molto spesso, ci intrappoliamo con le nostre stesse mani, per cercare di nasconderci da tutto e da tutti, perché ognuno ha «paura di cadere, esser rifiutato, non essere capito», ma oltre quella nebbia ci sono i colori, i sogni, gli obiettivi da raggiungere, la vita. E la musica può aiutarci, attraverso una profonda analisi di noi stessi, a vederci più chiaro, a guardare oltre, ritrovando, finalmente, la luce e con lei, la strada di casa, della nostra dimora interiore.

Giorgia Cattoretti, in arte, Gio Ui, è una cantautrice italiana classe 1990, attualmente di base in Svizzera. Si appassiona alla musica da giovanissima ed intraprende un percorso di formazione al CEM – Centro Espressione Musicale di Gallarate (VA), durante il quale studia Teoria Musicale e Solfeggio con il M° Augusto Gentili. Il suo desiderio di apprendere, assimilare ed assorbire la Musica in ogni sua sfaccettatura, la porta a proseguire gli studi, prima al Groove House, in cui continua la formazione con i Maestri Gentili ed inizia lo studio di Batteria e Percussioni con il M° Massimiliano Varotto, poi al CET di Mogol ed al Massive Arts Studios di Milano, fino ad un prestigioso percorso di Pedagogia Musicale in Ungheria. Nel 2020 ottiene il Master in Music Management presso la Napier Academy di Milano e nel 2015, dopo aver suonato per diversi anni in varie band, in qualità di cantante e chitarrista, dà il via al suo progetto solista. Quello stesso anno segna la svolta artistica; le sue canzoni, da tempo chiuse in un cassetto, infatti, prendono forma, portandola ad autoprodurre l’EP d’esordio “Gente in Prese di corrente”, composto da 8 brani. Gio Ui partecipa a molti concorsi tra Italia e Svizzera, arrivando semifinalista ad “Una Voce per l’Alpàa”, “Una Voce per l’Europa: Italia” e finalista a Biasca (CH) del Tour Music Fest 2019 e per la Regione Lombardia a Sanremo Rock 2019. Nel 2020 inizia a frequentare un corso di Canto con il Vocal Coach Francesco Ripaccioli e nello stesso anno esce il singolo “Nebbia”, primo di una serie di lavori che la portano a farsi conoscere al grande pubblico.

Segui Gio Ui su Fb: https://www.facebook.com/Gio-Ui-319951322009000/

Leggi anche: https://www.cronachedellacampania.it/2020/11/maradona-berte

Continua a leggere

Le Notizie più lette