Seguici sui Social

Attualità

Invitati in ‘esubero’ scappano dalla festa per la Comunione nel Benventano multa e chiusura per il ristoratore

PUBBLICITA

Pubblicato

il



Benevento. Troppi invitati al ristorante per la festa della Prima comunione segnalati da un cittadino: arrivano i carabinieri e gli ospiti scappano. Multa al ristoratore e al papà della festeggiata, chiusura temporanea del locale.

I Carabinieri della Stazione di Cautano, a seguito di una segnalazione di un cittadino giunta al 112, sono intervenuti presso un ristorante in contrada Serra di Tocco Caudio, dove era stata segnalata una festa per una prima comunione alla quale partecipavano alcune decine di persone. In effetti, all’arrivo della prima pattuglia dei Carabinieri della locale stazione si è potuto constatare un fuggi fuggi generale di persone dalla sala di ricevimento, mentre con il supporto di altro personale della Stazione Carabinieri di Vitulano, i militari sono riusciti a contenere i circa 30 invitati rimasti alla riunione conviviale. Al padre della bimba festeggiata, organizzatore dell’evento, è stato contestata l’infrazione amministrativa di aver organizzato una cena con la partecipazione di persone estranee al proprio nucleo familiare, mentre il titolare del ristorante è stato sanzionato per aver consentito lo svolgimento della festa, in violazione dell’ordinanza regionale numero 79 del presidente della Regione Campania del 15 ottobre 2020 per il contenimento del contagio dal Covid-19. Al ristoratore è stata notificata, inoltre, l’ordinanza provvisoria di chiusura per 5 giorni.



Continua a leggere
Pubblicità

Attualità

Si finge impiegato banca e si fa inviare bonifico, denunciato 48enne napoletano

Pubblicato

il

Si finge impiegato banca e si fa inviare bonifico, denunciato 48enne napoletano.

Al telefono si e’ finto impiegato della banca di cui un 44enne di Parma e’ correntista e, fornite tutte le informazioni necessarie, e’ riuscito a farsi accreditare, via bonifico, la somma di 19.000 euro. Protagonista della vicenda un 48enne denunciato dai Carabinieri parmigiani della stazione di Oltretorrente, alla Procura della Repubblica di Napoli con l’accusa di truffa.

L’uomo, collegato telefonicamente, ha raggirato il 44enne emiliano convincendolo di stare parlando con un dipendente dell’istituto di credito di cui e’ correntista e lo ha invitato ad seguire alcune sue indicazioni, risultando convincente al punto da riuscire a farsi inviare un bonifico e a impossessarsi della cospicua somma. Gli uomini dell’Arma, investiti del caso, sono riusciti a risalire al 48enne e a denunciarlo.

Continua a leggere

Le Notizie più lette