Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy


Caserta e Provincia

Coronavirus: madre e figlia morte in pochi giorni a Castel Morrone

Pubblicato

il

coronavirus castel morrone


. Lutto nella comunità di per la morte di Domenica Piombino, cuoca de Il Castello, noto ristorante del posto.

La donna era risultata positiva al . Il contagio ha causato anche la morte della madre della signora Mimma, ricoverate all’ospedale di Caserta. Per entrambe non potrà essere celebrato il funerale.
Attualmente il padre di Mimma, si trova in quarantena domiciliare. Il sindaco Gianfranco Della Valle la ricorda così:

“Non vorremmo mai che accadesse! Non lo vorremmo per i nostri cari né tantomeno per nessun altro ma sappiamo benissimo che prima o poi la nostra vita finirà; c’è chi riesce a fare di più chi riesce a fare di meno, chi ha dato tanto chi è riuscito a dare meno ma tutti con il diritto di vivere la loro vita mentre questo alla nostra “Mimma” è stato negato da un virus infame che ha portato via prima la mamma ed ora anche la figlia.

Una persona solare, giovane soprattutto, conosciuta da tutti per il Suo carattere cordiale e gioviale. non deve dimenticarLa! Non dobbiamo permettere al virus di portare via più nessuno perché ne soffriremmo troppo mai tanto quanto stanno soffrendo i parenti più prossimi ai quali vogliamo far sentire il nostro più caloroso abbraccio. Ciao Mimma riposa in pace accanto alla Tua mamma”

Continua a leggere

PUBBLICITA

Caserta e Provincia

Numerosi sindaci della provincia di Caserta prorogano la chiusura delle scuole

Pubblicato

il

scuole caserta

Sono numerosi i sindaci del Casertano che hanno deciso di prorogare la chiusura delle scuole, nonostante la Regione Campania si avvii a permettere il riavvio delle attivita’ in presenza nell’infanzia e nelle prime classe delle elementari, dando comunque la possibilita’ ai Comuni di attuare misure piu’ restrittive.

Ed e’ proprio questa facolta’ che molti primi cittadini stanno sfruttando per evitare il ritorno tra i banchi e provare a contenere la diffusione del contagio. Hanno deciso la proroga della chiusura il sindaco di Aversa Alfonso Golia, e via via anche gli altri sedici sindaci dell’agro-aversano stanno facendo lo stesso (per ora lo hanno fatto Teverola, Carinaro, Lusciano); anche in altre aree della provincia sara’ seguita la dtessa strada, come a San Nicola la Strada e Falciano del Massico. Golia ha disposto con ordinanza “la sospensione della attivita’ didattica in presenza fino al prossimo 3 dicembre, data in cui e’ prevista la scadenza della zona rossa, seguendo quanto era gia’ stabilito dall’ordinanza 90 della regione Campania fino ad oggi”; una scelta presa tenuto conto del “quadro epidemiologico nella nostra citta'”, con oltre il 2% della popolazione contagiato, ovvero piu’ di 1200 le persone attualmente positive, record nel Casertano.

“In questo particolare momento – spiega in una nota Golia – la prudenza resta un obbligo imprescindibile per tutti noi. Chiedo a tutta la comunita’ scolastica di resistere ancora un po’ sperando che la curva dei contagi nella nostra citta’ cali. Un caro saluto agli studenti e alle loro famiglie” conclude il sindaco di Aversa

Continua a leggere

Le Notizie più lette