Salerno avvocato detenuto
foto di repertorio


Telefonini e droga al cliente detenuto, denunciato avvocato sorpreso dalla Polizia Penitenziaria a Salerno.

 

Operazione della polizia penitenziaria a Salerno, dove un avvocato durante i colloqui ha cercato di consegnare al suo cliente detenuto dieci telefonini (otto smartphone piu’ due micro cellulari) e diversi grammi di droga. Lo rende noto l’Unione sindacati di polizia penitenziaria (Uspp).

L’avvocato e’ stato denunciato all’autorita’ giudiziaria. “Ci congratuliamo con la polizia penitenziaria di Salerno – dichiara Giuseppe Del Sorbo segretario nazione dell’Uspp – che nonostante sia sotto organico e nel pieno piano ferie e’ riuscita ad arginare con alto senso di abnegazione e professionalita’ di l’introduzione sia dei telefonini sia della sostanza stupefacente”.

LEGGI ANCHE  Botti di Capodanno, due feriti lievi in provincia di Salerno

Per Ciro Auricchio, segretario regionale dell’Uspp “bisogna intervenire urgentemente con una modifica legislativa che contempli l’introduzione o il relativo possesso di cellulari in carcere per arginare i frequenti tentativi di comunicazione con l’esterno specie per i reati di criminalita’ organizzata. Infine chiediamo una rivisitazione della pianta organica dell’istituto di Salerno che nonostante la grave carenza di organico riesce a mantenere l’ordine e la sicurezza interna”, conclude il sindacalista.




Iscriviti alla Newsletter per leggere le ultime notizie

Torre Annunziata, 51enne rientra dalla Spagna positivo al coronavirus: è in isolamento

Notizia Precedente

Coronavirus, in Campania 116 nuovi positivi: 54 da rientro di cui 30 dalla Sardegna

Prossima Notizia

Altro Cronaca


Ti potrebbe interessare..