Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy


Cultura

Laurearsi ai tempi del Coronavirus: la storia di una 25enne di Nocera

Pubblicato

il

coronavirus


Laurea in casa: in salotto o in cameretta, cambia il modo di laurearsi ai tempi del Coronavirus.
Nell’impossibilità di raggiungere le facoltà, le università come quella di Salerno, si stanno attrezzando per garantire agli studenti il titolo di studio.
Cerimoniali sobri, che si svolgono tra le mura amiche di casa, in una stanza rigorosamente vuota, di fronte ad una webcam, per vivere quello che per tanti è stata e continuerà ad essere una tappa importante della vita. Nessun pubblico spettatore, nessun applauso finale e nessuna corona d’alloro. I mazzi di fiori sono rari, solo qualcuno è riuscito a trovarli. Così si svolgono le discussioni delle tesi di laurea ai tempi del coronavirus. Come è stato anche per Manuela Liace, 25 anni, Nocerina, che ieri ha concluso il suo ciclo di studi laureandosi presso la facoltà di Lingue e cultura straniera dell’UniSA.

“Ieri ho discusso da casa tramite il pc la mia tesi sulla condizione delle donne della periferia francese, – dice Manuela – la mia paura più grande era la stabilità del collegamento, dopo il tanto impegno profuso immaginavo altro”. Manuela si è riunita in una video-room con la commissione e dopo aver discusso la tesi, i professori si sono disconnessi per consultarsi tra loro. Trascorrono 10 interminabili minuti prima che Manuela possa rivederli a video. “110 e lode – scandisce uno dei relatori – ma la pergamena gliela daremo in un altro momento”. Ad applaudire Manuela c’erano solo mamma, papà, fidanzato e sua sorella, ma lei si sente fortunata. “Almeno io sono riuscita a recuperare una coroncina di alloro a cui tenevo tanto – afferma la neo dottoressa – una mia collega ha dovuto utilizzare le foglie dell’albero di limone del suo giardino”. Per tutti i laureati sono venuti a mancare in questi giorni gli aspetti sociali e i festeggiamenti, ma non sono venute meno le testimonianze di auguri attraverso i social. Intanto il rettore fa sapere che il cerimoniale delle proclamazioni è solo rimandato a tempi migliori.

Cultura

‘Mungi da me’, il nuovo libro di Francesco Paolantoni per Edizioni MEA

Pubblicato

il

Paolantoni, libro, Mungi da me
foto comunicato stampa
Pubblicità'

Edizioni MEA presenta il nuovo libro di Francesco Paolantoni “Mungi da me”, con le illustrazioni di Gianluca Musca.
Un libro da leggere ma … anche da vedere attraverso il QR Code

Si intitola “Mungi da me” l’ultimo “folle” libro di Francesco Paolantoni, che torna a vestire i panni dello scrittore offrendo al suo pubblico di affezionati un libro che si legge… e si vede.
Sì perché all’interno del testo il lettore troverà non solo un’esilarante carrellata degli storici cavalli di battaglia di Paolantoni, insieme a diversi inediti da gustarsi leggendo, ma anche tanti contenuti multimediali a cui accedere puntando il proprio smartphone su tutti i QR Code sparsi tra le pagine del volume. Brevi e spassosissimi video e ironiche note vocali dell’attore, che consegna così al suo pubblico un libro-spettacolo: 132 pagine di dialogo e interazione con il suo lettore-spettatore. Un divertente viaggio attraverso le parole e le immagini, e non solo. A impreziosire il testo, infatti, ci sono inoltre le dissacranti e colorate vignette di Gianluca Musca, bravissimo illustratore dalla penna tagliente e mai banale.

In uno sgangherato italiano-napoletano tutto da ridere, Paolantoni anticipa: “Mungi da me prendere per i fondenti i potenziali lettori di questo libro dicendo che è un libro. Non so cosa sia, leggerlo e vederlo è coraggioso e a tratti vertiginoso. E quindi, se vuoi affrontare questa sfida, fallo con consapevolezza, e soprattutto fallo quando stai da solo, perché potresti avere reazioni inconsulte.
Buona lettura, buona visione e… buona fortuna!”

“Mungi da me”, che prende il titolo dallo storico tormentone social dell’attore, è già disponibile in prevendita sullo store di Edizioni MEA (www.edizionimea.it) e uscirà in tutte le librerie a partire dal 1° dicembre: l’idea regalo perfetta da mettere sotto l’albero per questo Natale in cui tutti abbiamo bisogno di tornare a ridere di gusto.

Segui Paolantoni su Fb: https://www.facebook.com/francesco.paolantoni.50

Francesco Paolantoni nasce a Napoli nel 1956. A 19 anni frequenta una scuola di arte drammatica, per poi esordire in teatro, alternando ruoli drammatici a quelli comici. Nel 1985 debutta allo Zelig di Milano, che gli spalanca le porte della popolarità televisiva. Fra le tante trasmissioni a cui partecipa ricordiamo: ‘Indietro tutta’, ‘Sportacus’, ‘Mai dire goal’, diverse edizioni di ‘Quelli che il calcio’, ‘Stasera tutto è possibile’ e, recentemente, ‘Tale e quale show’. Al cinema lavora, fra gli altri, con Giordana, Virzì, Martone, Comencini, ed in teatro con Vincenzo Salemme. Da capo
comico ha girato l’Italia in tournée, interpretando, tra l’altro, ‘Uomo e galantuomo’ di Eduardo de Filippo e ‘Miseria e nobiltà’ di Eduardo Scarpetta. Con ‘A tutti coloro’ su Radio Kiss Kiss vince il Telegatto.

Potrebbe interessarti anche: https://www.cronachedellacampania.it/2019/11/cancro-della-prostata-una-web-sitcom-con-paolantoni-per-abbattere-i-tabu-e-promuovere-la-prevenzione

Pubblicità'

Le Notizie più lette