Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy


Cronaca Nera

Napoli, controlli ai Baretti di Chiaia: trovato 18enne con una pistola, arrestato

Pubblicato

il

napoli


. Nell’ambito delle costanti attività del gruppo investigativo sulle bande giovanili violente costituito presso la Squadra Mobile, nella notte appena trascorsa la Polizia di Stato ha organizzato un controllo a tappeto nella zona dei “baretti”, tra Vicoletto Belledonne a Chiaia e Vico Satriano, oltre che nelle strade immediatamente limitrofe. Tantissimi i soggetti controllati all’incrocio tra via Carlo Poerio e vico Satriano.Il mirato servizio nelle zone della movida notturna napoletana, effettuato in collaborazione con il Commissariato di Polizia Montecalvario, ha portato all’arresto di Ciro Diano, 18enne napoletano, per il reato di porto abusivo di arma comune da sparo.

Durante le fasi dei controlli a un gruppo di giovanissimi, uno di loro ha cercato di allontanarsi; il 18enne con mossa fulminea, è riuscito a divincolarsi per scappare lungo la via Carlo Poerio in direzione piazza dei Martiri.Le altre pattuglie l’hanno prontamente raggiunto e bloccato. Il giovane aveva nella tasca sinistra del giubbino una pistola semiautomatica “Fabrique Nationale D’Armese de Guerre Herstal Belgique – Browning’s Patent Depose”, completa di caricatore contenente fxt cartucce più una sesta camerata, ovvero con colpo in canna, tutte calibro 6,35. Dai primi controlli effettuati sulla pistola, è risultata rubata. Controllati tantissimi soggetti, di cui 27 con precedenti di polizia, 26veicoli, 24 motocicli e sono state elevate 6 contravvenzioni a codice della Strada.

Continua a leggere
Pubblicità

Primo Piano

Camorra a Roma: 28 arresti. C’è anche il boss Michele Senese o’ pazzo

Pubblicato

il

Michele Senese,camorra,roma
foto di repertorio

Camorra a Roma: 28 arresti. C’è anche il boss Michele Senese o’ pazzo.

Dalle prime luci del giorno, i Carabinieri del Comando Provinciale di Roma, nel Lazio, in Campania e in Veneto, stanno dando esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare, emessa dal Gip presso il Tribunale di Roma, su richiesta della locale Direzione Distrettuale Antimafia, che dispone l’arresto per 28 persone ritenute appartenenti ad un’organizzazione finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti e, a vario titolo, di estorsione, detenzione e porto illegale di armi, lesioni personali gravissime, tentato omicidio, trasferimento fraudolento di valori, reati, per la maggior parte, aggravati dal metodo mafioso.

Il provvedimento trae origine dall’indagine condotta dai Carabinieri del Nucleo Investigativo di Roma che ha consentito di ricostruire l’operatività, in Roma, di un cartello della droga, capeggiato dal noto Michele Senese, anch’egli destinatario della misura cautelare, sotto la cui egida operavano distinti gruppi dediti al traffico di sostanze stupefacenti, individuandone gli assetti verticistici, i sodali e i pusher. In seno a uno di questi gruppi operava anche Fabrizio Piscitelli, detto Diabolik,  ucciso in un agguato a Roma il 7 agosto del 2019.

Michele Senese,è attualmente detenuto nel carcere Catanzaro. Michele ‘o pazzo sta scontando, infatti, una condanna come mandante dell’omicidio del boss della Maranella Giuseppe Carlino. Il gruppo Senese è storicamente legato al clan Moccia di Afragola. Però si è insediato a Roma dagli anni ’80. Negli anni si è affermato come tra i più potenti gruppi criminali della Capitale, principalmente coinvolta dalla gestione delle piazze di spaccio di droga al riciclaggio.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:Camorra, colpo alla famiglia Senese: 28 arresti e sequestro beni per 15 milioni di euro

Ecco come i Senese, legati ai Moccia, gestivano gli affari a Roma e al Nord. TUTTI I NOMI

Il blitz dei carabinieri e’ scattato all’alba nel Lazio, in Campania e in Veneto. I militari stanno eseguendo un’ordinanza di custodia cautelare, emessa dal gip di Roma su richiesta della locale Direzione Distrettuale Antimafia, che dispone l’arresto per le 28 persone. Il provvedimento trae origine da un’indagine dei Carabinieri del Nucleo Investigativo di Roma che ha ricostruito l’operativita’ a Roma di un cartello della droga, capeggiato dal noto Michele Senese, anche lui destinatario della misura cautelare, sotto la cui egida operavano distinti gruppi dediti al traffico di sostanze stupefacenti, individuando gli assetti verticistici, i sodali e i pusher.

Continua a leggere

Le Notizie più lette