Saranno destinate alle due sorelline di Giuseppe Dorice, il bimbo di 7 anni ucciso dal compagno della madre domenica scorsa a Cardito, le offerte raccolte durante i funerali celebrati nella chiesa di San Giuseppe a Pompei. Lo ha annunciato l’arcivescovo di Pompei, monsignor Tommaso Caputo, che ha presieduto la cerimonia. “Rivolgiamo un pensiero anche alle due sorelline – ha detto l’arcivescovo – vittime anche loro della cieca violenza. Saranno loro, sottratte speriamo per sempre alla brutalità e all’aggressione, a sentire più di tutti la mancanza di Giuseppe e lo porteranno sempre nel cuore. La nostra preghiera è anche per loro, perché la vita possa sorridere loro”, ha concluso l’arcivescovo. La sorellina più grande, ferita durante l’aggressione del 24enne compagno della madre ora in carcere, è ancora ricoverata nell’ospedale pediatrico Santobono di Napoli, mentre la più piccola, di 4 anni, è in una casa famiglia dove sarà raggiunta dalla sorella maggiore quando potrà lasciare l’ospedale.

 Emilio D’Averio



Pubblicità'

Enrico Letta lunedì a Napoli per la presentazione del suo libro ‘Ho imparato’

Notizia Precedente

Alimenti non tracciabili, sequestro dei carabinieri forestali a Poggiomarino e ad Acerra

Prossima Notizia