Lotta all’evasione fiscale, sequestro da 200mila euro di beni. A finire nel mirino della Guardia di Finanza un imprenditore di Casal Velino che dovrà rispondere, ora, del reato di presentazione infedele della dichiarazione al fine di evadere le imposte sui redditi.Le indagini svolte dai finanzieri della tenenza di Marina di Casal Velino, e coordinate dalla Procura della Repubblica di Vallo della Lucania (SALERNO), sono scaturite da una verifica fiscale eseguita nei confronti di un’impresa locale operante nel settore turistico-ricettivo ed hanno portato a rilevare l’omessa indicazione in dichiarazione di redditi per più di 750 mila euro.

Renato Pagano
Contenuti Sponsorizzati