Castellammare di Stabia Cronaca Napoli e Provincia

Turisiti a Castellammare: lei derubata, lui finisce in ospedale

Sei in una città nuova e vuoi visitarla. Non sei in una città qualunque, sei a Castellammare di Stabia. Un lungomare favoloso, una villa che affaccia sul mare con le luci che riflettono sulle onde. Vuoi trascorrere una serata con i tuoi amici che con te condividono questa avventura, che è il viaggio all’ estero, in questa spettacolare cornice. Nulla di male, anzi: una cosa normalissima. Peccato che poi è successo l’impossibile mentre si accingevano a ritornare in albergo. Sono stati accerchiati, minacciati e rapinati. Un ragazzo rumeno che partecipa allo scambio è finito in ospedale. Una storia da dimenticare, una pagina di giornale che non vorremmo raccontare. Una vera e propria disavventura che ha coinvolto alcuni dei 45 ragazzi provenienti da alcuni paesi Europei per uno scambio culturale organizzato dall’ Associazione Youth for Europe in collaborazione con il Forum dei Giovani che stavano ritornando in albergo.

Sono stati raggiunti e accerchiati da dieci ragazzi che li ha minacciati e poi hanno preso con se una borsa di una ragazza bulgara per poi scappare. Dopo qualche istante di paura gli stranieri hanno ripreso a camminare ma hanno incrociato nuovamente la banda che li aveva rapinati. Uno dei ragazzi (quello che è finito in ospedale nda) ha provato a rincorrere il criminale che aveva strappato la borsa alla sua amica ma è scivolato, ferendosi alla schiena. Sono state necessarie le cure dei medici del pronto soccorso dell’ Ospedale S. Leonardo di Castellammare.

Parole di sdegno da parte del Sindaco Pannullo e del Presidente del Forum dei Giovani Cascone. ”Sono rammaricato, mi impegnerò personalmente attraverso l’amministrazione affinchè eventi del gerene non accadano mai più in città. – ha affermato il primo cittadino – La richiesta di maggiori presidi attraverso la sicurezza deve essere la priorità. Questo evento, tuttavia, dimostra come la nostra città sia pronta ad una svolta turistica, tanto da auspicarmi che, durante un prossimo evento di tale portata, Castellammare possa essere pronta ad ospitarne cento di giovani piuttosto che quarantacinque come in questa occasione. Come il Sindaco, esprimo parole di rammarico e sconforto in merito a quanto accaduto la notte scorsa”.

.”In qualità di Presidente del Forum, assieme ai consiglieri abbiamo avanzato la proposta a chi di dovere di trovare qualche struttura alberghiera o magari qualche ristorante nella città di Castellammare che possa ospitare, magari in estate, i malcapitati per qualche giorno; il tutto chiaramente spesato da noi.Il mio pensiero – ha dichiarato Cascone – è che questi ragazzi abbiano visitato la nostra città, che io considero uno dei luoghi più belli al mondo, con un lungomare mozzafiato, con ben 28 sorgenti termali, le ville romane etc e tutto ciò, purtroppo, passerà in secondo piano perchè, una volta tornati nelle proprie città, tutte queste bellezze saranno offuscate dalla brutta esperienza ricevuta, dalla paura, dal degrado, dalle ferite fisiche ed interiori. Un’ ennesima prova di maturità fallita. In questo momento mi sto chiedendo se serva ancora cercare di fare qualcosa di buono per questa città. Noi, nonostante tutto, continueremo a lavorare e a creare opportunità di sviluppo, consapevoli che la strada sia ancor più ripida di quanto immaginassimo.”

Che serve avere un lungomare nuovo con un panorama spettacolare se poi accadono atti del genere. Possiamo essere anche la città più bella del Paese ma non diventeremmo mai una città turistica, una città capace di crescere e di cambiare mentalità. Serve a poco, quasi a nulla. Castellammare aveva un’ opportunità, un ulteriore opportunità, e come sempre l’ha sprecata, macchiandosi, ancora una volta, la faccia la stessa che sarà difficile da ripulire.

 

Emilio D’Averio


LINK SPONSORIZZATI






Cronachedellacampania.it una testata giornalistica on line registrata al Tribunale di Torre Annunziata n.1301/2016 registro della stampa n. 7. Diffusione a mezzo internet autorizzata dal Tribunale di Torre Annunziata.
Copyright © 2017. Gestione e Sviluppo a cura di SVWDesign I Contenuti utilizzati sono basati su Licenza Creative Commons.
error: ATTENZIONE : CONTENUTO PROTETTO - CONTATTARE LA REDAZIONE PER INFORMAZIONI SULLA RIPRODUZIONE