Benevento e Provincia Cronaca

Baby squillo nel Beneventano: caccia ai clienti che hanno “approfittato” delle ragazzine

Gli uomini della Squadra Mobile di Benevento diretta da Emanuele Fattori sono a caccia delle persone che frequentavano la casa squillo di Apice dove una sessantenne del luogo gestiva un giro di prostituzione con ragazze minorenni. La donna utilizzava i social network per organizzare gli incontri. Prima però chiedeva agli adulti di fare sesso con lei e poi prometteva rapporti con ragazzine, soggiogate con ricatti di vario tipo. Al momento del blitz in casa oltre alla donna c’erano tre clienti e due ragazze sedicenni. I tre uomini si sono dati alla fuga ma poco dopo gli agenti sono riusciti a bloccarli. La donna è stata arrestata e condotta in carcere con l’imputazione di sfruttamento della prostituzione. Per i tre clienti tutti maggiorenni è scattata la denuncia a piede libero per prostituzione minorile. Per le due giovanissime infine c’è stato l’affidamento ai genitori,in attesa di una relazione della Squadra Mobile al tribunale dei minori di Napoli. Ora le indagini continuano per verificare quante altre ragazze erano “costrette” a prostituirsi e quanti uomini ne hanno approfittato.



LINK SPONSORIZZATI











Cronachedellacampania.it una testata giornalistica on line registrata al Tribunale di Torre Annunziata n.1301/2016 registro della stampa n. 7. Diffusione a mezzo internet autorizzata dal Tribunale di Torre Annunziata.
Copyright © 2017. Gestione e Sviluppo a cura di SVWDesign I Contenuti utilizzati sono basati su Licenza Creative Commons.
error: ATTENZIONE : CONTENUTO PROTETTO - CONTATTARE LA REDAZIONE PER INFORMAZIONI SULLA RIPRODUZIONE