Aggiornato -

18 Agosto 2022 - 10:45

Aggiornato -

giovedì 18 Agosto 2022 - 10:45
HomeComuniSan Giorgio a Cremano'Ricomincio dalle storie': il primo festival dedicato allo storytelling per bambini e...

‘Ricomincio dalle storie’: il primo festival dedicato allo storytelling per bambini e ragazzi

“Ricomincio dalle storie”: il primo festival dedicato allo storytelling per bambini e ragazzi a San Giorgio a Cremano A San Giorgio a Cremano il primo festival dedicato allo storytelling per bambini e ragazzi in Villa […]

google news

“Ricomincio dalle storie”: il primo festival dedicato allo storytelling per bambini e ragazzi a San Giorgio a Cremano

A San Giorgio a Cremano il primo festival dedicato allo storytelling per bambini e ragazzi in Villa Falanga, il 14 e 15 maggio 2022

Si svolgerà il 14 e 15 maggio in Villa Falanga (ore 10-21) “Ricomincio dalle Storie” il primo festival dedicato alla narrazione in tutte le sue forme, in particolare quelle dedicate all’infanzia.

Per tutto il week end la villa, che è anche sede del Laboratorio Città dei Bambini e delle Bambine, sarà popolata da autori, presentazioni, performance e appuntamenti dedicati a famiglie, bambini, docenti e alunni.

Sabato 14 maggio, alle 12.30, arriverà anche Geronimo Stilton, il noto personaggio dei fumetti che parlerà ai più piccoli e racconterà le storie che lo vedono protagonista. Il tema della prima edizione è “accogliere”.

“Ricomincio dalle Storie” nasce dalla collaborazione tra la fiera del Libro di Napoli “Ricomincio dai Libri”, attraverso l’associazione La Bottega delle Parole e il Laboratorio Regionale Città dei Bambini e delle Bambine di San Giorgio a Cremano.

La direzione creativa del festival letterario è affidata a Viviana Hutter, Pedagogista, autrice, creativa e storyteller di racconti per bambini. Inventrice del metodo “Active” confluito poi nel progetto Scuola Gentile che si fonda sull’idea che tutto si possa imparare attraverso la creatività, le emozioni e le relazioni.

L’ultimo volume della Hutter infatti si chiama “La scrittura che cura”; un manuale di autoterapia attraverso la scrittura, in cui raccontarsi e parlare di sé, aprire i cassetti dei ricordi, liberarsi di ciò che ci fa stare male.

Tutti gli eventi del festival patrocinato dalla Città di San Giorgio a Cremano, saranno quindi incentrati sulla narrazione scritta, letta, raccontata, disegnata, recitata, sognata, soffiata, camminata, costruita, cantata, giocata e tenderanno a mettere in evidenza l’importanza delle emozioni.

“San Giorgio a Cremano accoglie sempre volentieri eventi come questo che uniscono l’amore per la cultura e l’attenzione che la nostra città riserva ai bambini” – spiega il Sindaco Giorgio Zinno, che sarà presente all’apertura del festival.

“Questa prima edizione si lega al Giorno del Gioco che la nostra città dedica da anni proprio ai più piccoli, appena terminato e tornato in presenza dopo due anni. Con Ricomincio dalle Storie – continua – possiamo regalare ai nostri bambini atmosfere magiche e spunti creativi per ritrovare il tempo sottratto allo sguardo e allo stupore e dedicato invece alla routine e alle abitudini. Il tema del festival inoltre rispecchia uno dei valori che da sempre cerchiamo di trasmettere alle nuove generazioni, ovvero ‘accogliere’ per creare una comunità sempre più giusta e inclusiva.

D’accordo l’assessore alla Scuola Giuseppe Giordano: “Dobbiamo contribuire all’educazione e alla formazione dei nostri bambini e ragazzi in maniera costante e completa. Ben vengano quindi appuntamenti ed eventi culturali ed educativi, purchè ci sia quella condivisione che è mancata per troppo tempo. Adesso dobbiamo guardare avanti per aiutare i nostri giovani a progettare il proprio futuro”.

“Fin dagli albori di Ricomincio dai libri abbiamo sempre lavorato affinché fosse dato ampio spazio e attenzione alla letteratura d’infanzia, fermamente convinti che le buone abitudini andassero coltivate da piccoli” dichiara Miryam Gison, libraria e socia fondatrice della Fiera del Libro di Napoli.

Una manifestazione che ha radici profonde, come testimonia Viviana Hutter: “Vorrei offrire a tutti i bambini la stessa gioia, le stesse emozioni che provavo io, perché ascoltare una storia è un continuo arricchimento, una relazione che si stringe con l’altro, è viaggiare in mondi meravigliosi, è un creare memorie, è legarci agli altri con un filo invisibile” .

La Newsletter di Cronache

Ogni giorno nella tua mail le ultime notizie

google news

Leggi anche

Canile lager a Roccaromana, cani adulti e cuccioli in gravi condizioni fisiche e psichiche

Animali in grave sofferenza di natura fisica e psichica in un canile a Roccaromana: i militari della Stazione Carabinieri Forestale di Pietramelara sono intervenuti...

Rogo di Pantelleria, aperta un’inchiesta: due i punti di innesco

La procura di Marsala, diretta da Roberto Piscitello, ha aperto un'inchiesta per individuare le cause del devastante rogo di Pantelleria. Gia' nella notte il capo...

Meteo Napoli, ancora caldo e afa: il termometro arriva a 37°C.

Meteo Napoli, ancora due giorni di caldo e afa poi la parte finale estate sarà più piacevole caratterizzata anche da piogge. Ma in questi giorni...

Napoli, rischio crollo: chiuse le storiche scale del Petraio

Rischio crollo al Petraio: la Protezione Civile ha chiuso le scale di via Luigia Sanfelice, nel Vomero, dopo una serie di segnalazioni dei residenti....
spot_img

IN PRIMO PIANO

Pubblicita