HomeCulturaPronta in primavera la conceria di Pompei

Pronta in primavera la conceria di Pompei

In primavera sarà pronta la conceria di Pompei: lo ha annunciato Fulvia Bacchi, direttrice Unic, all’evento 'Le quattro dimensioni della Digitalizzazione e le Biblioteche del futuro'.
google news
conceria di pompei
conceria di pompei/foto comunicato stampa

Finalmente ci siamo. In primavera sarà pronta ‘la conceria di Pompei’. Siamo partiti nel 2008 e siamo alle battute finali”. L’annuncio di Fulvia Bacchi, direttrice Unic, all’evento “Le quattro dimensioni della Digitalizzazione e le Biblioteche del futuro” organizzato presso la sede della Stazione Sperimentale per l’Industria delle Pelli e delle materie concianti (SSIP) che ha il suo headquarter nel comprensorio Olivetti di Pozzuoli.

L’Unione Nazionale Industria Conciaria da tempo, in intesa con la Soprintendenza Archeologica Di Pompei e tutti gli uffici competenti, lavora al progetto di restauro.

Il restauro della conceria di Pompei è – ha detto la Bacchi – un omaggio alla storia, perché la Concia è la più antica attività dell’uomo, la prima impresa. È anche un investimento sul futuro, un invito ai giovani.

All’interno della Conceria, che in verità era inserita in un area vasta con altre strutture animando un vero distretto, vivrà un museo, vivranno le antiche tecniche, si potrà vedere la lavorazione della pelle. Si valorizzerà la più antica esperienza di economia circolare”.

Per la Bacchi “è singolare annunciarlo nel girono costruito per rilanciare l’immenso patrimonio della Biblioteca della SSIP. Tutto a conferma che abbiamo una storia, una traduzione, un percorso sul quale costruire”.

Non c’è futuro senza tradizione” ha sottolineato Edoardo Imperiale, Direttore generale della Stazione Sperimentale Industria Pelli.

Una biblioteca specializzata come quella della SSIP, che possiede materiali altamente scientifici e tecnici, è naturalmente orientata all’innovazione tecnologica, poiché la scienza lo è in primis, portando verso nuove forme di diffusione la comunicazione scientifica.

Felici per l’annuncio che, non ha caso, è arrivato – ha aggiunto – nel girono scelto per valorizzare e rilanciare la nostra biblioteca. Un patrimonio a disposizione delle imprese, degli studiosi, delle Istituzioni e dei giovani. Uno spazio per formare e crescere”.

Con le nostre competenze – ha assicurato – lavoreremo alla digitalizzazione della conceria di Pompei con lo stesso spirito con il quale lavoriamo alla innovazione dei distretti”.

Abbiamo una storia che parte da lontano. Ed è il nostro valore aggiunto” ha chiosato Carmelina Grosso, Responsabile Biblioteca e Centro Documentazione SSIP.

Regina Ada Scarico
Regina Ada Scaricohttps://www.cronachedellacampania.it
Ho lavorato per oltre 15 anni nel mondo del teatro e dello spettacolo in generale e ho avuto esperienze molto lunghe in qualità di amministratrice e coordinatrice di compagnia in spettacoli complessi, con numerosi attori e personale. Ho curato, sempre nell’ambito delle compagnie teatrali e anche nell’ambito più generale dell’organizzazione di eventi, sia i rapporti con Enti e soggetti terzi sia quelli con la stampa e il mondo dei mass media, avendo gestito più volte in piena autonomia l’ufficio stampa in occasione di spettacoli, rassegne, mostre ed eventi

La Newsletter di Cronache

Ogni giorno nella tua mail le ultime notizie

google news
spot_img

Leggi anche

Estrazioni del lotto e numeri vincenti 10eLotto

Ecco le estrazioni del Lotto di oggi 25 giugno: BARI 86 25 04 62 23 CAGLIARI 27 65 14 45 24 FIRENZE 73 79 06 39 74 GENOVA...

Manfredi incontra i detenuti di Poggioreale: “Sollecitiamo soluzione al sovraffolamento”

Visita nel carcere di Poggioreale questa mattina per il sindaco di Napoli Gaetano MANFREDI, che nell'ambito della rassegna "Napoli città della musica" ha incontrato...

Sciopero Ryanair, oltre 90 voli cancellati

Sono oltre 90 i voli Ryanair cancellati in Italia per lo sciopero di 24 ore proclamato da Filt-Cgil e Uiltrasporti per oggi. Circa 40...

Cardarelli, la Cgil: “Nuovo stop al pronto soccorso è punto non ritorno”

"Purtroppo abbiamo dovuto assistere impotenti a una nuova chiusura del pronto soccorso del Cardarelli di Napoli. Siamo veramente giunti ad un punto di non...

CRONACHE TV

spot_img

IN PRIMO PIANO

Pubblicita