Lettere. Alla presentazione interverranno il Direttore del Parco Archeologico di Pompei, Gabriel Zuchtriegel; il consulente archeologo del Parco Archeologico del Domenico Camardo; il funzionario responsabile del Parco Archeologico di Pompei Luana Toniolo. Porteranno il loro saluto Sebastiano Giordano (Sindaco di Lettere); Anna Lauriello (Assessore alla cultura Comune di Lettere); Francesco Mosca (Dirigente Comune di Lettere); Pasquale D’Avino (Dirigente Scolastico I.C. Pellico); Paola Marzullo (Direttore Parco Archeologico del Castello di Lettere).

Il castello medioevale di Lettere rientra tra i siti di competenza scientifica del Parco archeologico di Pompei. Ubicato sulla collina di Lettere il Castello fu edificato dal Ducato Amalfitano nel corso del X secolo per difendere i suoi confini settentrionali ed era parte di una rete di fortificazioni che assicurava agli amalfitani il controllo dei due versanti dei monti Lattari. Il sito è tuttora in una splendida posizione panoramica che permetteva di controllare l’area dal porto di Castellammare fino alla foce del Sarno e tutto il golfo di Napoli, ma anche la Valle del Sarno dominata dal Vesuvio e dai monti di Sarno fino a Pagani.

ADS

Durante i numerosi scavi condotti presso il castello e il suo villaggio è stato rinvenuto vasellame, ossa animali, che ci consentono di ricostruire l’alimentazione degli abitanti del villaggio nel XII sec., oltre a reperti in ferro, tra cui alcune punte di lance utilizzate nel castello. I reperti sono oggi esposti in un percorso museale, che racconta la vita nel castello in età medievale. L’allestimento delle sale consistente nella ricostruzione storica del 1528, con reperti riprodotti di epoca cinquecentesca è stata realizzata dal Comune di Lettere, con la supervisione scientifica del Parco archeologico di Pompei.

La pubblicazione della Guida è parte integrante di un processo di valorizzazione intrapreso sin dalla costituzione del Parco Archeologico del e frutto del protocollo d’intesa tra l’amministrazione comunale e il Parco archeologico di Pompei nell’ottobre del 2018.

“Il Castello di Lettere, tra i siti posti sotto la competenza scientifica del Parco, è con il suo percorso museale esempio di come le Istituzioni siano in grado di portare avanti progetti di valorizzazione e fruizione attraverso una stretta collaborazione, nell’ambito delle rispettive competenze. – dichiara il Direttore generale del Parco archeologico Gabriel Zuchtriegel – La guida completa questo processo di valorizzazione, fornendo informazioni storico scientifiche e immagini che ne esaltano le caratteristiche paesaggistiche e architettoniche.”

LEGGI ANCHE  Medico di Napoli ucciso a Milano durante una rapina

“La consapevolezza dell’attrattività territoriale e culturale, e della conseguente intrinseca potenzialità che il riveste nel territorio, ha innescato una significativa attenzione verso la necessità di realizzare piani strategici di sviluppo e promozione mediante interventi che favoriscano l’incremento di un turismo di qualità. Sin dall’inizio dell’istituzione del Parco Archeologico del Castello di Lettere, ogni iniziativa intrapresa è stata finalizzata non solo alla tutela e alla valorizzazione del Sito, ma soprattutto alla divulgazione del ruolo sociale e aggregativo che esso riveste per le popolazioni locali.

Ogni sforzo intrapreso in questi anni ha avuto l’obiettivo di implementare ed evidenziare tale peculiarità, ricostruendo e riscoprendo il rapporto tra il Castello ed il territorio, vero punto di riferimento, di aggregazione e di appartenenza per un’intera collettività, che supera i confini locali, e guarda con rinnovato interesse all’intera valle del Sarno sino a tutto il bacino del Mediterraneo. – dichiara l’arch. Paola Marzullo, direttore del Parco Archeologico del Castello di Lettere.”

“Sin dal 2014, con il progetto di adeguamento funzionale del Sito Monumentale, l’Amministrazione Comunale ha investito in maniera significativa e prioritaria risorse economiche ed umane nel rilancio di quello che è diventato Parco Archeologico del Castello di Lettere. Il rapporto istaurato tra il Parco Archeologico di Pompei ed il Comune di Lettere ha favorito la nascita di un’intensa collaborazione tecnico-scientifica finalizzata all’attuazione di una politica comune di fruizione e valorizzazione del Sito Monumentale, ripercorrendone la vocazione storica di riferimento territoriale e urbano avuto sin dall’origine della sua edificazione.

La pubblicazione della Guida del rappresenta la sintesi delle attività di promozione e valorizzazione sin qui intraprese dall’amministrazione comunale di Lettere, il più importante strumento di divulgazione delle tradizioni e degli usi e costumi del territorio.” dichiara il Sindaco di Lettere avv. Sebastiano Giordano



Collaboratore di lunga data di Cronache della Campania Da sempre attento osservatore della società e degli eventi. Segue la cronaca nera. Ha collaborato con diverse redazioni.

Alto impatto a Torre Annunziata: oltre 100 identificati

Notizia precedente

Marcianise, furto nel terreno agricolo vicino al campo rom

Notizia Successiva

Ti potrebbe interessare..