legno
______________________________

L’Italia non ha attraversato un periodo particolarmente felice: la crisi sanitaria e i lockdown hanno infatti costretto le famiglie al chiuso per svariati mesi di fila. Una sorta di reclusione forzata che ha avuto, però, il merito della valorizzazione di alcuni hobby e passioni facenti parte della nostra tradizione. Ed ecco che molti italiani, fra un impegno in cucina e una sessione di smart working in video conferenza, si sono riscoperti amanti del legno, del fai da te e del bricolage. Lo dicono i dati di un recente report pubblicato da YouGov.

Il successo del legno e del bricolage in Italia

Giardinaggio, cucina, videogiochi e non solo: fra i tanti settori che hanno beneficiato del cambiamento di abitudini legato alla pandemia troviamo anche il fai da te. Il bricolage, nello specifico, durante questi lunghi e duri mesi ha avvicinato molte persone al legno e al fascino del cosiddetto DIY (acronimo di “Do It Yourself”). Non che ce ne fosse un reale bisogno: l’arte del fai da te nella Penisola viene praticata da secoli, al punto che il mercato del manifatturiero in Italia vale oltre 12 miliardi di euro. Di contro, con così tanto tempo libero a disposizione, molti curiosi della prima ora hanno scelto finalmente di rompere gli indugi.

Gli attrezzi più apprezzati per lavorare il legno

Non può dirsi un vero laboratorio da hobbista se nella dotazione degli attrezzi non si trova una pialla manuale, considerata da molti come un vero e proprio must. Un discorso simile vale per gli elettroutensili: ad esempio la sega circolare per legno che, come si spiega in questa guida su Legnoperfetto.it, è ideale per realizzare dei tagli netti e molto precisi. A proposito di seghe, impossibile non citare la troncatrice o taglierina radiale, eccellente per il taglio dei listelli del parquet o per la preparazione dei battiscopa. L’elenco non si esaurisce qui, e viene arricchito da altri attrezzi ed elettroutensili come il tornio, gli scalpelli, le sgorbie e ovviamente le levigatrici.

Il fai da te conquista l’Italia: il report YouGov

LEGGI ANCHE  Migliori conti corrente online: quali sono e come sceglierli

Si parte dalle piccole cose, come le riparazioni, e si finisce a costruire oggetti in legno, scoprendo la bellezza di questo incredibile materiale. È questa la storia di molti italiani costretti a restare a casa, stressati e alla ricerca di un hobby sano e rilassante, in grado di creare un ponte di collegamento con la natura. Ebbene, il fai da te è intervenuto per colmare questa lacuna: stando ai dati di YouGov, oltre il 70% degli italiani durante i vari lockdown ha scelto il bricolage e il DIY come soluzione ai propri pensieri negativi.

Dalle riparazioni fino ad arrivare al rifacimento del pavimento, il legno non ha mai abbandonato la quotidianità dei cittadini del Belpaese, diventando familiare. Basti pensare al fatto che il 13% degli abitanti della Penisola ha scelto di ingannare il tempo “forgiando” nuovi mobili e complementi d’arredo. Questa moda è esplosa anche fra il pubblico femminile, e in percentuali sorprendenti: le “quote rosa” dedite al bricolage, infatti, sono arrivate al 22% del totale.

D’altronde il web non ha mai lesinato consigli su come iniziare a lavorare il legno. I blog di settore sono numerosi, per non parlare dei video su YouTube girati dagli appassionati di bricolage più veraci. Proprio i video rappresentano la risorsa in assoluto più sfruttata per prendere confidenza con i trucchi e i segreti del legno e del DIY (48%), come nel caso del traforamento delle tavole, giusto per citarne una. I siti sono stati invece seguiti dal 29% dei neofiti del bricolage, mentre il 32% ha scelto di fidarsi di conoscenti o familiari.


Di La Redazione

Contributi covid a mafiosi: denunciati in 19

Notizia Precedente

Vaccini: 47,7 milioni le dosi somministrate in Italia, 16,6 milioni gli immunizzati

Prossima Notizia


Altro e-News


Ti potrebbe interessare..