Ph. Riccardo Piccirillo


dei Foja rilegge in Lingua napoletana “La mano de Dios”, canzone di Alejandro Romero portata al successo da Rodrigo e inserita in “Maradona di Kusturica”, il documentario dedicato dal regista serbo a Diego Armando Maradona nel 2008.

Come dice lui stesso “La Mano di Dios” di Rodrigo è un inno alla vita e alla storia di Diego Armando Maradona, una canzone che ho sempre adorato per la sua immediatezza ed suo storytelling agrodolce. Da napoletano, tifoso e innamorato di Diego ho sentito forte l’esigenza di creare un adattamento in lingua napoletana che non tradisse i contenuti emotivi della versione originale e la mia storia musicale, mettendoci cuore ed emozione per narrare la storia di una figura così sacra per la mia città ed il mondo intero.”

La canzone, presentata per la prima volta in un’esibizione chitarra e voce durante la trasmissione “Peppy New Year 2021” andata in onda su Canale 21 la sera del 1° gennaio alla presenza di un emozionato Diego Armando Jr, ha ottenuto riscontri eccezionali sui social della band, con centinaia di pagine e profili privati che stanno ricondividendo il video creando un vero “caso” in città con una propagazione di visualizzazioni che complessivamente supera le 500.000.
Si comincia anche a parlare di candidare la versione napoletana come inno ufficiale da cantare nel “Diego Armando Maradona Stadio” prima di ogni partita.

Leggi anche: cronachedellacampania.it/2020/12/foja-video-e-fronne/

La band sin dagli esordi ha vissuto la squadra di calcio SSC Napoli in maniera viscerale, tanto da ripetere il rito prima di ogni concerto con l’haka napulegno che si conclude con il grido di “Forza Napoli”, mentre sul palco non manca mai la sciarpa azzurra o la maglietta con il numero 10. E il numero 10 è un elemento che ricorre spesso nella vita dei Foja.
Il 10 dicembre 2020 è stato pubblicato “DIECI”, un cofanetto che ha celebrato i 10 anni di storia della band napoletana così come i 10 anni dalla pubblicazione del loro disco di esordio “Na storia nova”. Il cofanetto contiene quattro dischi nei quali sono racchiuse le produzioni discografiche oltre che degli inediti (tra i quali non figura però “A mano ‘e Dios”).
La copertina originale di questo lavoro avrebbe dovuto essere un numero 10 azzurro su fondo bianco. Un omaggio sincero e sentito all’unico vero genio rivoluzionario del calcio, che ha segnato le loro vite di tifosi napoletani: Diego Armando Maradona. Il giorno di mandare in stampa la copertina purtroppo viene annunciata la prematura scomparsa di “D10S”; doverosamente, la band ha deciso di “ritirare” la “10” come segno di rispetto verso un uomo le cui gesta rimarranno nella storia, non solo della città di Napoli e dello sport, ma del mondo intero.

Guarda il video di ’A mano ‘e Dios di :


Cronache Tv


Iscriviti alla Newsletter

* campi obbligatori

Altre Notizie

Covid: verso scuole chiuse in zone rosse e ad alto contagio

E' la linea decisa nella cabina di regia a Palazzo Chigi in vista del nuovo Dpcm Covid, a quanto si...
Leggi tutto

Verdoliva (Asl Napoli 1): ‘Potremmo fare 15mila vaccinazioni al giorno’

"Mancano le dosi di Pfizer, è un problema quantitativo"
Leggi tutto

Napoli, 16enne in giro con un tirapugni: denunciato

Il giovane, di #Miano, era in giro con un gruppo di amici
Leggi tutto

Incendio distrugge il chiosco Padre Pio a San Felice a Cancello

Al momento non si esclude alcuna ipotesi, anche la pista dolosa
Leggi tutto

Avitabile e i Bottari di Portico di Caserta a Sanremo per un omaggio a Carosone

Mercoledì prossimo in duetto con Fiorello in un omaggio a Renato Carosone. Con loro anche i Bottari di Portico di...
Leggi tutto

Compleanno ‘clandestino’ in piena notte. 9 persone sanzionate a Casalnuovo

I carabinieri sono stati attirati dalla musica ad alto volume
Leggi tutto

‘Nude verità’, il ritorno del Tram sul palco… in streaming

Venerdì, in streaming, il Teatro Tram riapre il sipario.
Leggi tutto

Grumo Nevano, rapinano un supermercato: riconosciuti dalle immagini e arrestati

In manette sono finiti un 20enne incensurato di #Cesa e un 33enne di #Sant'Antimo gia' noto alle forze dell'ordine
Leggi tutto

Marcianise, gli negano l‘appartamento in affitto perché gay

Nel 2021 a Marcianise, il trentenne Raffaele si vede negare l'affitto di un appartamento perché gay.
Leggi tutto

Concussione, a giudizio i sindaci di Villa LIterno e Lusciano con altre 18 persone

#Nicola Esposito e #NicolaTamburrino sono coinvolti nell'inchiesta per la costruzione del centro ricettivo-turistico in via delle Dune a #VillaLiterno
Leggi tutto

E’ morto Claudio Coccoluto, il dj italiano che ‘ha dato cultura alla musica nei club’

Aveva 59 ani e da un anno combatteva con una grave malattia
Leggi tutto

Afragola, ‘Protezione dagli amici delle palazzine’: arrestato

In manette è finito #MarcoAntonioCredentino: aveva chiesto 2mila euro a un imprenditore edile
Leggi tutto

Maddaloni: positivi il sindaco e tre dipendenti dell’ufficio tecnico

Il sindaco De Filippo è asintomatico e si è già posto in isolamento domiciliare.
Leggi tutto

Cafiero de Raho: ‘I clan hanno fiutato l’affare epidemia’

L'allarme del Procuratore Nazionale #Antimafia sul pericolo infiltrazione delle cosche nei finanziamenti per la lotta al #coronavirus
Leggi tutto

Crescono appassionati di astronomia

Astronomia amatoriale: può sembrare un controsenso, una contraddizione in termini dato che l’astronomia è una scienza complessa ed un approccio...
Leggi tutto

Napoli per la Giornata internazionale della lingua madre

L'interpellanza di MassimilianoVerde, autore del primo corso di lingua e cultura napoletana, è sostenuta artisti, accademici, giuristi, docenti, socio linguisti...
Leggi tutto

Castellammare piange Carmela, mamma di 41 anni morta per covid al Cotugno

#MariaScarrica, mamma di due figli, è deceduta dopo una lunga battaglia con il virus. Positivo anche il parroco della chiesa...
Leggi tutto

Controlli dei Nas nei bar degli ospedali

Sono state rilevate ben 132 irregolarità su 382 #ispezioni effettuate
Leggi tutto

Medico di famiglia muore per covid a Torre del Greco. I cittadini chiedono la zona rossa

#MariaTeresaD'Istria aveva 65 anni, Ieri anche un'altra vittima di 63 anni e ben 164 nuovi positivi
Leggi tutto

Oroscopo di oggi la giornata segno per segno

Le previsioni dello #Zodiaco per oggi 2 marzo
Leggi tutto


Ti potrebbe interessare..