HomeI fatti del giornoDa San Giovanni a Teduccio a Miami: il fallimento dei fratelli Bonavita...

Da San Giovanni a Teduccio a Miami: il fallimento dei fratelli Bonavita arrestati ieri

google news

Si erano affacciati anche al mondo del calcio professionistico i fratelli Bonavita arrestati ieri dalla Guardia di Finanza con l’accusa di bancarotta. Nel primo anno del ritorno alla serie B della Juve Stabia targata Piero Braglia erano diventati il main sponsor della squadra di Castellammare aprendo anche un punto vendita in centro città. Un solo anno di sponsorizzazione per poi sparire. Si vantavano di vestire noti rapper americani ma anche personaggi come Mike Tyson e Fabrizio Corona. Di recente avevano aperto uno store anche a Miami in Florida con la presentazione di noti artisti americani. Da ieri sono in carcere i fratelli Giuseppe, Francesco e Umberto Bonavita, rispettivamente di 45, 43 e 41 anni e residenti i primi due Portici e il terzo a San Giovanni a Teduccio. La guardia di Finanza sotto il coordinamento del pm Maria Sepe, procuratore aggiunto Vincenzo Piscitelli, sezione Criminalità economica della Procura di Napoli ha scoperto il vorticoso buco da due milioni di euro e il giro di società fatto dai tre fratelli. Il gip Anna Tirone, che ha firmato le ordinanze cautelari, ha disposto l’obbligo quotidiano di firma nei confronti di tre donne, accusate di aver fatto da prestanome per la gestione sulla carta di alcune delle società finite all’attenzione degli inquirenti. Si tratta di Rosa e Assunta Bonavita, di 38 e 42 anni, e di Laura Scognamiglio, di 41 anni. Al centro delle indagini sono finite 6 società la Bonavita, la Gfu, la Hombre, la Dako, la Domino e la Bona unipersonale tuttora operativa (queste ultime due costituite ad hoc dopo il fallimento organizzato delle prime quattro).

 

Redazione Cronache
Redazione Cronachehttps://www.cronachedellacampania.it
Siamo la redazione di Cronache della Campania. Sembra un account astratto ma possiamo assicurarvi che è sempre un umano a scrivere questi articoli, anzi più di uno ed è per questo usiamo questo account. Per conoscere la nostra Redazione visita la pagina "Redazione" sopra nel menù, o in fondo..Buona lettura!

La Newsletter di Cronache

Ogni giorno nella tua mail le ultime notizie

google news
spot_img

Leggi anche

Capri, pusher di Napoli “beccato” sul porto dai cani antidroga

I finanzieri della Tenenza e i funzionari di ADM di Capri, hanno arrestato, presso la banchina del porto commerciale, un 52enne sbarcato dall'aliscafo proveniente...

Marmolada, 7 morti, 8 feriti e 14 dispersi ufficialmente

Marmolada, 7 morti, 8 feriti e 14 dispersi ufficialmente. Draghi: "Un dramma che certamente ha dell'imprevedibilità, ma certamente dipende dal deterioramento dell'ambiente e della...

Taralli, come prepararli in casa: ecco la ricetta

Qualsiasi panificio o supermercato che si rispetti è in grado di accontentare la fame di taralli. Nonostante le tantissime varianti, tuttavia, solo quelli dalla...

I Nas di Caserta chiudono caseificio per carenze igienico-sanitarie

I Nas di Caserta chiudono caseificio per carenze igienico-sanitarie: sequestrati 350 litri di latte in attesa di lavorazione. I Carabinieri del N.A.S. di Caserta, in...

CRONACHE TV

spot_img

IN PRIMO PIANO

Pubblicita