Sabato a Napoli è stato organizzato un corteo in mare, composto da imbarcazioni civili, kayak, pescherecci e dai rappresentanti di Ong e di associazioni, che attraversera’ le acque del Golfo per ribadire, secondo quanto dichiarato dagli organizzatori dell’evento, che il Mediterraneo è luogo di pace, contaminazione e accoglienza. Per aderire al corteo con un’imbarcazione sarà necessario inviare una mail all’indirizzo dedicato. Per le imbarcazioni provenienti da Napoli, costiera Sorrentina, Castellammare, l’appuntamento sarà alle ore 10.30 nelle acque antistanti il Molosiglio. Per le imbarcazioni provenienti da Pozzuoli, Bacoli, Nisida, appuntamento ore 11.30 nelle acque antistanti Rotonda Diaz. In merito il sindaco di Napoli Luigi de Magistris ha scritto su Facebook: “E’ un’iniziativa a costo zero per il comune di Napoli, fortemente simbolica, per riaffermare l’identità aperta e multiculturale della nostra città. Il punto di incontro delle imbarcazioni è fissato per le ore 10.30 nello specchio d’acqua antistante il Molosiglio; saremo lì, accanto all’imbarcazione della Lega Navale, che ringraziamo per la disponibilità e il supporto tecnico che ci sta fornendo. Il nostro scopo è sostenere la battaglia dei sindaci e della società civile italiana ed europea contro politiche che stanno provocando decine di migliaia di morti nel Mare Mediterraneo. Mobilitiamoci in tanti e in tante anche per affermare nuovamente la nostra solidarietà ai naufraghi a bordo della Sea Watch 3, da più di 10 giorni oramai al limite delle acque territoriali italiane senza che sia concesso loro un porto sicuro, mentre sulle nostre coste continuano ad avvenire sbarchi di persone disperate”.

Contenuti Sponsorizzati