Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy

Calcio

‘La camorra é scelta di vita’, scoppia la bufera sull’ad del Teramo calcio

Pubblicato

in



E’ bufera sul nuovo amministratore delegato del Teramo calcio Nicola Di Matteo che a margine della sua presentazione ufficiale allo stadio, alla presenza del presidente Luciano Campitelli, avrebbe asserito: “la camorra e’ una scelta di vita, io ho sempre rispettato loro, loro hanno rispettato me”. “La camorra e’ una scelta di morte e non di vita. Nessun cittadino teramano si riconosce in parole che non denuncino come la camorra, al pari di ogni altra organizzazione criminale di stampo mafioso, sia sopraffazione, delinquenza, dispregio delle leggi e della Libera convivenza – ha commentato il sindaco di Teramo Gianguido D’Alberto- Non possiamo accettare che chi si unisce alla nostra comunita’ in qualche modo giustifichi o “rispetti” quei comportamenti, quelle scelte di vita e quella cultura”. “Sconcerto e disapprovazione” ha espresso a nome del Pd, il capogruppo consiliare Luca Pilotti: “la camorra e’ una gravissima e pericolosissima forma di criminalita’ organizzata. E’ inaccettabile che tali parole siano pronunciate da una persona inserita in un contesto societario che rappresenta e spende il nome della nostra Citta’ ed occorre che il signor Di Matteo chiarisca di fronte ai Teramani tutti le dichiarazioni rese”. Il Pd parla di “persone non benvenute a Teramo chi la pensa cosi’, giacche’ non si puo’ accettare che passino messaggi di questo genere, che tendono a minimizzare quella che e’ una dura e drammatica realta’: che la camorra e’ una organizzazione criminale di stampo mafioso e non una scelta di vita”.

Questo è il vdeo dell’intervista realizzata due giorni fa dalla tv abbruzzese Vera Tv.

Continua a leggere
Pubblicità

Calcio Napoli

Napoli, Gattuso carica la squadra. Ma i tamponi decisivi sono quelli di sabato

Pubblicato

in

Napoli, Gattuso carica la squadra. Ma i tamponi decisivi sono quelli di sabato.

 

Un allenamento molto intenso quello svolto oggi dal Napoli a Castel Volturno. Cosi’ lo ha definito Rino Gattuso, riferiscono da Castel Volturno, uscendo dal campo, dopo aver diretto la seduta e aver appreso insieme ai suoi giocatori del tampone negativo per tutti al covid19. Il tecnico azzurro ha chiesto concentrazione sulla preparazione alla partita con al Juventus, cercando di sgombrare il campo dalla paura della squadra dopo il focolaio del Genoa.

La squadra ha cercato di rispondere ma l’atteggiamento e’ diventato veramente determinato e concentrato soprattutto dopo la positiva notizia dei tamponi. I giocatori azzurri anche oggi hanno pero’ svolto la loro attivita’ a Castel Volturno con grande attenzione, indossando sempre la mascherina nei luoghi chiusi, anche nello spogliatoio e nella sala massaggio, facendo le docce in maniera un po’ alternata per evitare assembramenti. Al termine della seduta ognuno e’ tornato a casa. In questi giorni, riferiscono dal club, i calciatori stanno evitando momenti di svago fuori, passano le serate in casa senza concedersi una pizza o una passeggiata per la citta’.

Intanto faranno domani il secondo tampone, mentre il terzo e decisivo in vista della sfida contro la Juventus verra’ effettuato nella prima mattinata di sabato, in modo da avere i risultati sabato sera e decidere sulla partenza. Questa l’ultima decisione dello staff medico del Napoli che sta affrontando le conseguenze del focolaio nel Genoa che ha giocato domenica al San Paolo.

Sabato mattina tra le otto e le nove, i calciatori convocati per la trasferta di Torino e i dirigenti che avranno effettivamente allo Juventus Stadium saranno a Castel Volturno per sottoporsi al tampone. L’analisi dovro’ quindi essere fatta su un numero inferiore di persone, poco piu’ di trenta, e il Napoli potra’ avere i risultati intorno alle 20. Il programma di sabato dovrebbe prevedere quindi tamponi, allenamento, poi ritorno a casa in attesa dei risultati. La partenza avverra’ quindi solo dopo i risultati, in serata. Nel caso ci fossero alcuni positivi, trapela da Castel Volturno, il Napoli porrebbe comunque all’analisi della Lega il problema sull’opportunita’ di giocare la partita di Torino.

Continua a leggere



Calcio

Coronavirus, positivo giocatore della Salernitana: ‘Ma lontano dalla squadra’

Pubblicato

in

salernitana

Coronavirus, positivo giocatore della Salernitana: ‘Ma lontano dalla squadra’. Test a ridosso della partita di Coppa Italia, gli altri tutti negativi.

 

“L’U.S. Salernitana 1919 comunica che dai nuovi tamponi effettuati questa mattina dal gruppo squadra un tesserato e’ risultato positivo al Covid-19”. Lo ha comunicato la societa’ campana che, allo stesso tempo, ha precisato “che il tesserato non ha avuto contatti con il gruppo squadra da domenica”. Tutti gli altri tamponi sono, invece, risultati negativi.

La notizia e’ arrivata pochi minuti prima del fischio d’inizio di Salernitana- Sud Tirol, valida per il secondo turno di Coppa Italia. Nella serata di ieri, invece, il club campano aveva comunicato “che non c’e’ stata alcuna positivita’ accertata all’interno del gruppo squadra bensi’ due tamponi dovranno essere ripetuti in quanto il materiale prelevato e’ risultato insufficiente ai fini di una diagnosi”.

Continua a leggere



Le Notizie più lette