HomeFlashNewsI baby orchi di Castellammare restano agli arresti: la decisione del Riesame

I baby orchi di Castellammare restano agli arresti: la decisione del Riesame

google news

Castellammare di Stabia. I baby orchi stabiesi restano agli arresti nel centro di prima accoglienza dei Colli Aminei a Napoli. Il tribunale del Riesame di Napoli ha rigettato la richiesta di scarcerazione proposta dalla difesa dei tre minori accusati di aver violentato, filmato  minacciato una ragazzina di 12 anni di Gragnano. Nessun atto di clemenza nei confronti dei tre sui quali pendono pesanti accuse della Procura presso il Tribunale per i minori di Napoli. Già il Gip aveva confermato la misura imposta dalla procura ed aveva censurato sia l’atteggiamento che il comportamento assunto rispetto a quanto accaduto ad aprile scorso quando avevano violentato la ragazzina e poi l’avevano minacciata per impedirle di raccontare quanto accaduto. Un video registrato dagli stessi ragazzi mostra la vittima succube del baby branco, insultata e tenuta in stato di soggezione per tutta la durata dell’incontro. “Un comportamento — aveva scritto il Giudice nel primo provvedimento — che evidenzia l’assoluta assenza di considerazione dell’altro che, nel caso di specie, è solo uno strumento per il soddisfacimento delle proprie voglie”. I tre minori finiti agli arresti nel centro di prima accoglienza dei Colli Aminei sono ragazzi di quartiere, due provengono da famiglie legate al clan D’Alessandro di Scanzano, la roccaforte del gruppo criminale ancora egemone a Castellammare ed hanno un atteggiamento – secondo quanto riscontrato dagli inquirenti – che impedisce loro di comprendere il grande disvalore delle loro condotte. Il provvedimento dei giudici del Riesame rimarca i gravi indizi di colpevolezza nei confronti dei tre adolescenti finiti sotto accusa per violenza sessuale e minacce.

Redazione
Redazionehttps://www.cronachedellacampania.it
Siamo la redazione di Cronache della Campania. Sembra un account astratto ma possiamo assicurarvi che è sempre un umano a scrivere questi articoli, anzi più di uno ed è per questo usiamo questo account. Per conoscere la nostra Redazione visita la pagina "Redazione" sopra nel menù, o in fondo..Buona lettura!

La Newsletter di Cronache

Ogni giorno nella tua mail le ultime notizie

google news
spot_img

Leggi anche

Manfredi incontra i detenuti di Poggioreale: “Sollecitiamo soluzione al sovraffolamento”

Visita nel carcere di Poggioreale questa mattina per il sindaco di Napoli Gaetano MANFREDI, che nell'ambito della rassegna "Napoli città della musica" ha incontrato...

Sciopero Ryanair, oltre 90 voli cancellati

Sono oltre 90 i voli Ryanair cancellati in Italia per lo sciopero di 24 ore proclamato da Filt-Cgil e Uiltrasporti per oggi. Circa 40...

Cardarelli, la Cgil: “Nuovo stop al pronto soccorso è punto non ritorno”

"Purtroppo abbiamo dovuto assistere impotenti a una nuova chiusura del pronto soccorso del Cardarelli di Napoli. Siamo veramente giunti ad un punto di non...

Napoli, indagato per omicidio stradale l’uomo che ha investito e ucciso il bimbo a Fuorigrotta

Napoli. Un'auto 'impazzita' che perde il controllo, sbanda, colpisce un'altra auto, poi travolge una mamma con un bimbo, che muore all'istante. Una tragedia questa...

CRONACHE TV

spot_img

IN PRIMO PIANO

Pubblicita