HomeAttualitàRussiagate: c'è anche una giovane avvocato casertana nell'inchiesta

Russiagate: c’è anche una giovane avvocato casertana nell’inchiesta

google news

Russiagate: c’è anche un avvocato di Caserta coinvolta nell’inchiesta che sta scuotendo gli Stati Uniti nell’era Trump. Passa da Roma la pista degli investigatori  Un filo rosso che collega Malta a Roma e Roma a Washington, ma che probabilmente parte da Mosca: nelle pieghe del Russiagate, il caso che rischia di mettere nei guai la Casa Bianca, c’e’ anche un capitolo quasi tutto italiano, di professori universitari, assistenti parlamentari e consiglieri della campagna elettorale che adesso parlano con il procuratore generale Robert Mueller. E chissa’ cosa possono raccontare. Al centro una figura femminile: si chiama Simona Mangiante, e’ di Caserta e, intervistata dal “Guardian”, dice di trovarsi in mezzo a un pasticcio internazionale del tutto a sua insaputa. Lei e’ di Caserta, e’ figlia di un professore e di un’insegnante di inglese, fa l’avvocato e per anni ha lavorato al Parlamento Europeo, occupandosi di tutela dell’infanzia. Qui, nel 2012, conosce un professore maltese, Joseph Mifsud, che ora Mueller e la sua squadra sospettano essere un personaggio centrale nel caso delle presunte interferenze russe nella campagna elettorale americana. Per intenderci: l’uomo che avrebbe detto a un esponente dello staff di Trump, nel corso di un incontro a Roma, di essere in possesso di materiale “sporco” su Hillary Clinton e di essere in possesso “di migliaia di email” sottratte al Partito Democratico.

“Ero scioccata. Ero spaventata e nervosa”. Simona Mangiante è la compagna di George Papadopoulos, consigliere di Donald Trump nella campagna presidenziale che si è dichiarato colpevole nell’inchiesta sul Russiagate. Anche la 33enne italiana è stata ascoltata dal procuratore Robert Mueller, come racconta al quotidiano britannico The Guardian. “Sono un avvocato anch’io e non vedevo nessun fondamento” per la convocazione che le è stata recapitata. Mangiante non ha assunto un avvocato, dopo aver scoperto che la parcella sarebbe stata di 800 dollari l’ora. Si è presentata da sola, quindi, al quartier generale dell’Fbi a Chicago, “un enorme edificio grigio che intimidisce”. Tra le foto dei ricercati più pericolosi d’America, è stata condotta in una stanza e si è trovata a rispondere anche a domande sulla sua relazione con Papadopoulos. “Mi hanno chiesto ‘Lo ama?’. Ho risposto ‘Sì’. Hanno replicato ‘E’ fortunato'”.

 

Redazione Cronache
Redazione Cronachehttps://www.cronachedellacampania.it
Siamo la redazione di Cronache della Campania. Sembra un account astratto ma possiamo assicurarvi che è sempre un umano a scrivere questi articoli, anzi più di uno ed è per questo usiamo questo account. Per conoscere la nostra Redazione visita la pagina "Redazione" sopra nel menù, o in fondo..Buona lettura!

La Newsletter di Cronache

Ogni giorno nella tua mail le ultime notizie

google news
spot_img

Leggi anche

Manfredi incontra i detenuti di Poggioreale: “Sollecitiamo soluzione al sovraffolamento”

Visita nel carcere di Poggioreale questa mattina per il sindaco di Napoli Gaetano MANFREDI, che nell'ambito della rassegna "Napoli città della musica" ha incontrato...

Sciopero Ryanair, oltre 90 voli cancellati

Sono oltre 90 i voli Ryanair cancellati in Italia per lo sciopero di 24 ore proclamato da Filt-Cgil e Uiltrasporti per oggi. Circa 40...

Cardarelli, la Cgil: “Nuovo stop al pronto soccorso è punto non ritorno”

"Purtroppo abbiamo dovuto assistere impotenti a una nuova chiusura del pronto soccorso del Cardarelli di Napoli. Siamo veramente giunti ad un punto di non...

Napoli, indagato per omicidio stradale l’uomo che ha investito e ucciso il bimbo a Fuorigrotta

Napoli. Un'auto 'impazzita' che perde il controllo, sbanda, colpisce un'altra auto, poi travolge una mamma con un bimbo, che muore all'istante. Una tragedia questa...

CRONACHE TV

spot_img

IN PRIMO PIANO

Pubblicita