Ore decisive per il mercato degli azzurri, sia in entrata che in uscita. Risolta la questione Reina, sempre più vicino alla permanenza in azzurro fino al termine del suo contratto (a scadenza giugno 2018), Giuntoli è ora al lavoro per piazzare alcuni esuberi e consegnare a Sarri la rosa definitiva per la stagione 2017/18.BYE BYE PAVOLETTI – Il primo a salutare sarà Leonardo Pavoletti, ormai ad un passo dall’accordo con il Cagliari a titolo definitivo: al Napoli andranno circa 13 milioni (2.5 di prestito + 10.5 di riscatto obbligatorio), mentre il giocatore firmerà un contratto di cinque anni. Visite mediche in corso già questo pomeriggio a Villa Stuart. Curiosità statistica: quello di Pavoletti sarà l’acquisto più costoso della storia del Cagliari, superando il primato di Cammarata (15 miliardi delle vecchie lire dal Verona).ALTRE CESSIONI – Non finisce qui. Ancora da risolvere, infatti, le questioni relative a Zapata, Tonelli e Strinic, ormai fuori dai piani tattici di Maurizio Sarri. Sui tre giocatori è forte l’interesse della Sampdoria, con gli azzurri che avrebbero chiesto una cifra vicina ai 30 milioni di euro, riscontrando però la parziale resistenza dei blucerchiati. L’accordo è ancora possibile, con le parti che si riaggiorneranno nei prossimi giorni; da non sottovalutare il possibile inserimento nella trattativa di altre società come il Sassuolo (per Zapata) e il Chievo Verona (per Tonelli).IL COLPO SUL GONG – Se tutte le cessioni dovessero essere confermate, il Napoli si ritroverebbe con un tesoretto di oltre 40 milioni di euro da spendere negli ultimi giorni di mercato. Caduta l’esigenza dell’acquisto del portiere (per Rulli discorsi rimandati al 2018), sono due i principali nodi da sciogliere: il vice Hysaj, con Maggio però sempre più vicino alla conferma in azzurro, e l’esterno d’attacco, dove si fa sempre più viva la pista che porta a Denis Suarez; lo spagnolo rischia di trovare pochissimo spazio al Barcellona dopo gli acquisti di Dembelè e Deulofeu, senza contare il possibile arrivo di Coutinho. Già pronta un’offerta da oltre 30 milioni per un giocatore che, nonostante la giovane età (23 anni) è già nel giro della nazionale spagnola. Restano in stand-by le trattative per Zinchenko del Manchester City e Castillejo del Villareal, possibili alternative last minute.

Il ritorno a casa del figliol prodigo Reina ha rasserenato gli animi. Nel Napoli si respira un’aria di fiducia perche’ la partenza del portiere alla volta di Parigi, a poche ore dalla chiusura del calcio mercato, avrebbe rappresentato un problema gravissimo e di difficile soluzione. Dopo il messaggio social della moglie del calciatore Yolanda, che gia’ ieri aveva fatto chiaramente intendere che Reina sarebbe rimasto a Napoli, e’ arrivata oggi anche la conferma da parte del procuratore del calciatore, Manuel Garcia Quilon il quale a Radio Kiss Kiss ha detto: ”Pepe e’ felice di restare a Napoli”. Anche Miguel Reina, il papa’ del portiere, ha confermato la notizia a Radio Crc. ”Mio figlio e’ felice a Napoli, ha un ottimo rapporto con la piazza – ha detto -. E’ un professionista serio ed onorera’ sempre la maglia. Lui e gli altri vogliono vincere lo scudetto con il Napoli”.

La Redazione
Contenuti Sponsorizzati