Napoli http://www.booked.net
+18°C

Seguici sui Social

Benevento e Provincia

Baby squillo nel Beneventano: caccia ai clienti che hanno “approfittato” delle ragazzine

Redazione Cronache della Campania

Pubblicato

il




Gli uomini della Squadra Mobile di Benevento diretta da Emanuele Fattori sono a caccia delle persone che frequentavano la casa squillo di Apice dove una sessantenne del luogo gestiva un giro di prostituzione con ragazze minorenni. La donna utilizzava i social network per organizzare gli incontri. Prima però chiedeva agli adulti di fare sesso con lei e poi prometteva rapporti con ragazzine, soggiogate con ricatti di vario tipo. Al momento del blitz in casa oltre alla donna c’erano tre clienti e due ragazze sedicenni. I tre uomini si sono dati alla fuga ma poco dopo gli agenti sono riusciti a bloccarli. La donna è stata arrestata e condotta in carcere con l’imputazione di sfruttamento della prostituzione. Per i tre clienti tutti maggiorenni è scattata la denuncia a piede libero per prostituzione minorile. Per le due giovanissime infine c’è stato l’affidamento ai genitori,in attesa di una relazione della Squadra Mobile al tribunale dei minori di Napoli. Ora le indagini continuano per verificare quante altre ragazze erano “costrette” a prostituirsi e quanti uomini ne hanno approfittato.

Link Sponsorizzati

Benevento e Provincia

Uccise il figlio disabile: assolto perché “incapace di intendere” e scarcerato

Redazione Cronache della Campania

Pubblicato

il

Ha ucciso il figlio disabile, ma per il gup del tribunale di Benevento al momento del delitto era incapace di intendere e di volere. Assolto cosi’, un anno dopo il delitto, Luigi Picquadio, 73enne ex segretario comunale di Montesarchio, che accudiva il figlio 38enne Domenico, disabile psichico dalla nascita.
Il 10 settembre 2016, in preda a un attacco psicotico acuto dovuto a un disturbo depressivo cronico, il pensionato accoltello’ il figlio, uccidendolo all’istante e chiamando poi i carabinieri. Il giudice Loredana Camerlengo, al termine del rito abbreviato, ha respinto la richiesta di condanna a 14 anni di reclusione, formulata dal pm Maria Gabriella Di Lauro e ha assolto l’imputato, ordinandone la scarcerazione dopo 5 mesi di carcere e sette di arresti domiciliari.

Continua a leggere

Benevento e Provincia

Ladri napoletani rubavano in tabaccheria a Benevento: arrestati

Renato Pagano

Pubblicato

il

Benevento Due ladri in ‘trasferta’ da Napoli a Benevento sono stati arrestati nel corso della notte mentre praticavano un buco all’interno di una tabaccheria del centro. Ad arrestarli i ladri sono stati i carabinieri e gli agenti della Polizia giunti contemporaneamente sul posto dopo essere stati allertati dal titolare dell’esercizio commerciale.

Continua a leggere

Benevento e Provincia

”Mamma ciao, vado a trovare il nonno”, ragazzino di 14 anni scomparso da cinque giorni con la fidanzatina

Redazione Cronache della Campania

Pubblicato

il

Maikol Giusto, 14 anni di Calore di Mirabella Eclano dal 12 ottobre è introvabile. Con lui, è scomparsa anche una ragazza coetanea di San Giorgio del Sannio, Giovanna Conte di 15 anni. Gli inquirenti ritengono che i due ragazzi siano fuggiti insieme.
”Mamma ciao, vado a trovare il nonno”, l’ultima frase che ha detto alla madre, Felicetta Paladra. I suoi compagni di scuola di Maikol non sono in grado di fornire informazioni utili. La famiglia ha sporto denuncia ai carabinieri, ai quali il ragazzo era già noto per qualche trascorso come una rissa in piazza che gli aveva procurato una segnalazione al Tribunale dei minori con la conseguente restrizione della libertà personale in casa; era stato affidato alla nonna paterna. Questa fuga quindi configurerebbe anche un reato visto che si è sottratto ad un provvedimento del magistrato.
In realtà da quel pomeriggio quando alle 15 è uscito di casa, Maikol ha fatto perdere le proprie tracce. Il suo telefonino squilla a vuoto o non squilla affatto. Indossava una felpa grigia e dei jeans neri quando è uscito di casa, ai piedi le inseparabili Converse nere e un cappellino in resta. Al lobo un orecchino con una croce. Alto 1.85, dimostra più anni di quanti ne abbia.

(nella foto maikol giusto)

Continua a leggere

I più letti