Napoli http://www.booked.net
+18°C

Seguici sui Social

Napoli e Provincia

Arzano a oltre un mese dalle elezioni, amministrazione ancora senza giunta

Redazione Cronache della Campania

Pubblicato

il




Arzano – Dopo le elezioni, amministrazione ancora senza giunta. Anche se nessuno ne parla, nella maggioranza Esposito le cose non sembrano filare tutte liscio come dovrebbero. Mal di pancia c’è ne sono e c’è ne saranno. Terminati i festeggiamenti, ora sul tavolo  ci sono i veri problemi con le casse comunali in rosso e con debiti per milioni di euro da pagare ai creditori che bussano alla porta. Senza contare le spinte politiche sul consorzio cimiteriale, vigili indagati e sotto processo, gestione delle strutture dismesse, urbanistica con colate di cemento selvaggio e lavori pubblici. Messo in soffitta la nomina di Rosario Errichiello (ABC) a presidente del consiglio ad appannaggio del giovane e stimato professionista  Mario Russiello (DE.mA), resta da sciogliere il nodo della giunta. Uniti con Fiorella, Arzano in Comune e De.MA, hanno già individuato i loro riferimenti territoriali, con il movimento demagistriano che pare abbia optato invece per nomine esterne. ABC, invece,  dopo aver fatto incassare il dietrofront a Errichiello sulla nomina a presidente, potrebbe avanzare al sindaco l’idea di una giunta allargata ed innestare un riferimento in seno all’esecutivo gradito ad  Errichiello. Un controsenso.  Intanto, la Sindaca almeno al momento, non sembra voler cedere a “consigli” e indicazioni che vanno contro il buon governo pubblicizzato in campagna elettorale. 

Ciro Bene

Link Sponsorizzati

Campania

Volla, i carabinieri forestali controllano ditta e scoprono attività abusiva

Regina Ada Scarico

Pubblicato

il

I carabinieri forestali della stazione di Napoli hanno effettuato una ispezione nei locali di una ditta individuale dedita al commercio di metalli e alluminio a Volla, in via Tamburiello, nel corso di controlli sulla gestione di rifiuti pericolosi e non.
Nello stabile sono stati subito individuati numerosi cassoni senza i codici identificativi del tipo di contenuto. In altri messi più in disparte e meno a vista, c’erano invece, miscelati, rifiuti speciali pericolosi e senza la minima indicazione che consentisse di risalire alla provenienza (ammortizzatori non bonificati, parti meccaniche intrise di olio lubrificante, schede elettroniche, cavi di rame bruciati -verosimilmente per eliminare le guaine di gomma a rivestimento- rottami di acciaio e piombo).
La titolare della ditta, una donna di quarantanove anni del luogo, è stata denunciata per smaltimento e recupero di rifiuti speciali pericolosi e non e per miscelazione degli stessi.

Continua a leggere

Campania

Poggiomarino, spacciavano ‘erba’ tra i ragazzini: arrestati due 18enne, denunciato un complice di 17 anni

Redazione Cronache della Campania

Pubblicato

il

 

I carabinieri di Poggiomarino, nel Napoletano, hanno arrestato due 18enni e denunciato un 17enne loro complice con l’accusa di detenzione di stupefacenti a fini di spaccio.
I militari li hanno sorpresi mentre tentavano di nascondere 112 grammi di marijuana in una intercapedine ricavata in un muro.
La loro perquisizione ha poi portato al rinvenimento di 100 euro in contanti ritenuti provento dello spaccio. Gli arrestati sono stati trasferiti a Poggioreale.

Continua a leggere

Campania

Oggetti rubati in chiesa venduti su una bancarella al mercato di Pomigliano

Redazione Cronache della Campania

Pubblicato

il

Oggetti rubati in una chiesa di Nola, venduti su una bancarella di Pomigliano d’Arco. A scoprirlo i carabinieri che, su mandato della procura di Nola, hanno eseguito una serie di perquisizioni e recuperato una statua di gesso di 50 centimetri, raffigurante Bernadette, e due vasi per fiori in marmo che erano stati trafugati dalla chiesa San Vincenzo Ferreri di via Polvica lo scorso 18 ottobre. Il furto era stato denunciato, la mattina dopo la notte della razzia, dallo stesso parroco.
La merce era esposta e messa in vendita su una bancarella del mercato rionale di via Mazzini, nella cittadella industriale alle porte di Napoli. Identificato l’attuale detentore della statua e dei vasi, un 46enne di Scisciano già noto alle forze dell’ordine anche per reati specifici, che dovrà rispondere di ricettazione.

Continua a leggere

I più letti