Confermate le previsioni della vigilia, Vincenzo Ascione (ex assessore ed ex consigliere uscito vittorioso dalle primarie e candidato del centrosinistra e dell’Udc) è riuscito a conquistare quella fascia tricolore che al primo turno gli era sfuggita per solo pochi voti superando così Ciro Alfieri. Seggi super controllati e un solo caso di voto fotografato nel seggio 21 allestito nell’istituto Cesaro. Carlo vertiginoso di affluenza, alle 23 è andato a votare il 46,96 per cento rispetto al 68,53% del primo turno. Sostenuto da Pd, Udc, Alternativa Popolare, Cultura Civiltà e Cambiamento, Progressisti e Democratici, Generazione 2.0 e Orgoglio Campano, ha sempre abbinato la politica al suo lavoro in banca e ha già ricoperto posizioni importanti nella città, rivestendo per quasi dieci anni il ruolo di assessore nella giunta guidata da Francesco Maria Cucolo. “Sono stati giorni intensi, ricchi di emozione, passione, idee. Avete ascoltato le mie proposte per far vincere Torre Annunziata. Io ho ascoltato i vostri racconti sulla “città che fu”, le vostre speranze e qual- che meraviglioso e visionario di- segno del futuro. Una delle cose che mi ha emozionato di più è la consapevolezza che tanti cittadini torresi credono ancora nella speranza di riuscire a vivere in una città migliore, che va oltre i bisogni personali e che faccia della condivisione e della crescita collettiva la propria visione di futuro”, ha detto Ascione rivolgendosi e ringraziando i cittadini che lo hanno premiato. Ora, tra le sue priorità, il turismo, le politiche sociali, con l’abbattimento delle barriere, “non solo quelle architettoniche, ma anche quelle psicologiche”, la formazione e il lavoro. Auguri al neo sindaco sono arrivati da Ciro Alfieri che ha ringraziati gli elettori e annunciato un’opposizione costruttiva.

VINCENZO ASCIONE SINDACO ELETTO VOTI 9.819 60,75%
CIRO ALFIERI SCONFITTO                           VOTI 6.345 39,25%

ECCO IL NUOVO CONSIGLIO COMUNALE

MAGGIORANZA: Giovannina Cirillo, Francesco Colletto, Jessica Lucibelli, Massimo Papa, Germaine Popolo, Giuseppe Raiola (Partito Democratico), Antonio Pallonetto, Rocco Manzo, Angela Nappi (I Civici Innovatori – AP), Mauro Iovane, Mariagrazia Sannino (3 C), Gerardo Salvi, Maria Longobardi (Progressisti e Democratici), Pasquale Iapicca (Udc), Luigi Cirillo (Generazione 2.0). OPPOSIZIONE: i due candidati sindaci sconfitti Ciro Alfieri e Pierpaolo Telese, Davide Alfieri, Maria Teresa De Martino, Salvatore Solimeno (Centro Democratico), Ermando Piccirillo (Torre Annunziata Libera), Maria Oriunto (Insieme per la Campania), Raffaele Izzo (Orgoglio e Dignità – Riv. Cristiana), Brunone Avitabile Brunone (Forza Italia).

Contenuti Sponsorizzati