Muore a 15 anni dopo 4 giorni di coma: la famiglia dona gli organi di Valentina

Dopo quattro giorni di coma farmacologico, e’ morta Valentina Cerrato, una ragazza di 15 anni  coinvolta insieme con il fidanzato 18enne in un incidente stradale avvenuto il primo giugno scorso sulla strada che collega Curteri e Sant’Angelo a Mercato San Severino, nel Salernitano. L’adolescente politraumatizzata aveva il cervello danneggiato da un ematoma subdurale e una vasta emorragia subaracnoidea ed era ricoverata in prognosi riservata nel reparto Rianimazione dell’ospedale San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona di Salerno. Questa mattina l’elettroencefalogramma e’ risultato piatto ed i genitori hanno acconsentito al prelievo degli organi che, considerata la giovane eta’, saranno destinati a bambini. E’ la prima volta che all’azienda ospedaliera salernitana viene realizzato il prelievo di organi in ambito pediatrico. Il prelievo del cuore, del fegato e dei reni sara’ eseguito da due equipe di medici provenienti sia dall’ospedale Bambin Gesu’ di Roma sia dal nosocomio di Padova e comincera’ in nottata, dopo la definizione di tutte le donazioni. Per ora quel che e’ certo e’ che a ricevere il lobo del fegato e’ un bambino molto piccolo. Intanto, i medici della Rianimazione stanno cercando di trovare allocazione anche per il pancreas. In serata, a seguito della visita esterna del medico legale, e’ arrivata anche l’autorizzazione verbale del Tribunale di Nocera Inferiore (competente per il territorio di Mercato San Severino, luogo in cui e’ avvenuto il sinistro). 

La Redazione
Contenuti Sponsorizzati