“Quanto credo nel secondo posto? Tantissimo, non bisogna mai non credere in quello che può essere un gol da conseguire”. Così Aurelio De Laurentiis, allenatore del Napoli, nel corso di una intervista esclusiva ai microfoni di Sky Sport. Arrivare secondi o terzi potrebbe avere effetti in ottica futura. “Il mercato dei rinnovi va avanti per conto proprio, segue logiche di ampio respiro a medio e lungo termine. Il secondo o terzo posto cambierebbe di poco le cose – ha chiarito il patron azzurro – abbiamo una squadra che grazie all’ottimo lavoro di Sarri sta scoprendo tutte le sue forze, capacità e che nel prossimo campionato potrà esprimersi al massimo livello”. Parole di elogio da parte di De Laurentiis ancora per Maurizio Sarri. “Sarri come Ferguson? Assolutamente si, Fatte le dovute proporzioni con quelle che sono le società inglesi. Noi abbiamo una società per azioni in un contesto imprenditoriale puro. Non so a quali logiche risponda il proprietario del Manchester – ha spiegato – ma visto che gli inglesi sono primi in Europa per fatturato non credo che a loro venga meno il concetto di fare impresa. Perchè quello è la base della competitività a livello nazionale e internazionale. Sarri ad oggi è un direttore d’orchestra insostituibile”.

La Redazione
Contenuti Sponsorizzati