Caso Consip, il procuratore Fragliasso: “Non ci siamo mai pronunciati sulla fiducia o meno al Noe”

Napoli. All’indomani dell’interrogatorio del capitano del Noe, Gianpaolo Scafarto, indagato per falso e omissione per le indagini sulla Consip, dai pm della Procura di Roma, il procuratore facente funzioni di Napoli, Nunzio Fragliasso, ha affidato ad un comunicato stampa la posizione ufficiale della Procura napoletana. “La Procura non si è mai pronunciata sulla conferma o meno della fiducia al Comando dei Carabinieri del Noe e, in particolare, ad un ufficiale di tale Arma – si legge nella nota -, in quanto ogni esternazione sul punto si sarebbe risolta in una impropria e non consentita interferenza con l’attività investigativa, tuttora in corso, di altra autorità giudiziaria”. Inoltre, “né il procuratore della Repubblica, unico soggetto legittimato a manifestare all’esterno la posizione di questa Procura, né il procuratore aggiunto coordinatore dei sostituti incaricati delle indagini di cui trattasi si sono mai pronunciati sulla conferma o meno della fiducia al Comando o all’ufficiale”. E inoltre, in riferimento “agli articoli di stampa che in più riprese, anche recentemente, in merito alla vicenda Consip, sulla scorta di informazioni parziali relative ad atti impropriamente divulgati in quanto coperti da segreto e comunque riservati, hanno attribuito a questo Ufficio la manifestazione di una conferma della ‘fiducia’ al Comando dei Carabinieri del Noe e, in particolare, a un ufficiale di tale Arma, con le conseguenti illazioni che ne sono derivate in ordine a un presunto contrasto con la Procura di Roma e alla mancanza di un’efficace dirigenza della Procura di Napoli. Fragliasso poi conclude: “Ogni considerazione in merito alla contrapposizione con la Procura di Roma o alla incapacità della Procura di Napoli di assumere una chiara linea di azione si risolve in una mera illazione, destituita di ogni fondamento, che rischia di delegittimare l’attività di questa Procura che, grazie ai magistrati che ne fanno parte e che svolgono quotidianamente il proprio lavoro con il consueto, doveroso riserbo, continua a essere fortemente impegnata nel contrasto a ogni forma di criminalità, comune e organizzata”. In merito alla “conferma o meno della fiducia” al Comando del Noe, nel comunicato si spiega che si tratta di “un’esternazione” che “non rientra nelle priorità di questa Procura, il cui unico interesse istituzionale è quello di garantire la validità e l’efficacia delle indagini espletate, in relazione alle quali questo Ufficio già da tempo ha assunto le determinazioni di propria competenza che, ovviamente, non possono essere divulgate”.

La Redazione
Contenuti Sponsorizzati