Il viaggio di ritorno dal mare si è trasformato in un incubo per i 300 passeggeri del treno Ventimiglia-Torino (numero 10138), partito dalla cittadina ligure la domenica di Pasqua alle 15.30 e arrivato a Torino Porta Nuova con un ritardo superiore ai 90 minuti. Presunte molestie, aggressioni. Su quel che è avvenuto all’interno dell’ultima carrozza del regionale è ancora mistero. Quel che è certo, è che un intero pezzo di treno è stato occupato da una sessantina di ragazzi, molti dei quali di origine nordafricana, che non hanno pagato il biglietto e che hanno scatenato il panico tra i viaggiatori, obbligando il capotreno a fermare il convoglio ferroviario a Cengio (Savona), dove sono intervenuti i carabinieri.

Contenuti Sponsorizzati