Napoli http://www.booked.net
+18°C

Seguici sui Social

Chiaiano

Tragedia sfiorata nella scuola di Chiaiano: soffitto crollato nella notte e studenti in classe a rotazione

Redazione Cronache della Campania

Pubblicato

il




Tragedia sfiorata per il crollo di un solaio in un’aula, che non ha colpito gli studenti solo perche’ avvenuto durante la notte, e poi inizia l’odissea burocratica: i locali vengono dichiarati inagibili, e la preside si affanna a cercare una soluzione, “senza il minimo aiuto da parte di chi sarebbe preposto a intervenire, ossia la Citta’ metropolitana”. Rosaria Mancini, direttrice scolastica dell’istituto superiore Giancarlo Siani, e’ alle prese dal 3 aprile con una vicenda in cui si intrecciano burocrazia, disagi e soprattutto la paura per il pericolo che solo fortuitamente non si e’ abbattuto sui ragazzi. Lunedi’ 3 aprile si scopre il crollo di un solaio: in un’aula della succursale del Siani, in corso Chiaiano, durante il weekend il soffitto ha ceduto, facendo cadere pesanti mattoni su almeno quattro banchi sottostanti. La struttura, risalente agli anni ’60, pare sia in pessime condizioni: “Inutilmente – sottolinea la preside – dopo le scosse di terremoto degli ultimi mesi, avvertite anche a Napoli, avevo chiesto accurati controlli”. Subito dopo inizia l’odissea per i 180 studenti della succursale. I lavori di ripristino non sono ancora iniziati, e in attesa di trovare nuovi locali si e’ deciso di ospitare le classi della succursale nella sede centrale, in via Pietravalle, ma a rotazione: in pratica ogni giorno non fanno lezione dieci classi sulle 49 complessive del Siani. Una soluzione ovviamente temporanea, in attesa di definire il trasferimento: gia’, perche’ la preside di un’altra scuola, la Segre’ di Mugnano, ha messo a disposizione una decina di locali del suo edificio, attualmente non utilizzati. Ma qui scatta la sorpresa: l’area tecnica della Citta’ metropolitana infatti fa sapere che il Segre’ dispone di un certificato antincendio solo provvisorio, che consente l’ingresso a scuola degli studenti “titolari” ma non l’occupazione dei locali vuoti da parte di altri ragazzi. “Insomma, siamo completamente abbandonati a noi stessi. Avevamo trovato una soluzione – sottolinea la prof.ssa Mancini . grazie alla disponibilita’ della preside del Segre’, ma i tecnici della Citta’ metropolitana l’hanno bocciata senza preoccuparsi di cercare un’alternativa o di attivarsi per definire il certificato antincendio dell’altra scuola. Abbiamo rischiato una tragedia sulla pelle dei nostri ragazzi, e ora il Siani patira’ il disagio dei doppi turni chissa’ per quanto tempo, nell’indifferenza degli enti preposti”. 

Link Sponsorizzati

Chiaiano

Napoli, tenta l’ennesima truffa a un’anziana di Chiaiano: arrestato

Redazione Cronache della Campania

Pubblicato

il

Ieri pomeriggio gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato Chiaiano , hanno arrestato Cavaliere Gennaro napoletano di 25 anni, responsabile del reato di truffa nei confronti di una donna anziana residente nel quartiere Chiaiano.La vittima di 74 anni , ipovedente, aveva già subito, qualche mese prima, una truffa analoga a quella perpetrata ieri, rimettendoci 500 euro.

Nella tarda mattina, la donna riceveva una telefonata da una voce femminile che si spacciava per la nipote e le chiedeva di pagare 1200,00 euro per suo conto, ad un corriere, che di li a poco le avrebbe consegnato un pacco contenente un pezzo per il computer.Insieme alla vittima era presente la figlia, madre della vera nipote, che, comprendendo immediatamente che si trattava di un nuovo tentativo di truffa, ha finto di riconoscere la voce della figlia, sostenendo la richiesta ma ridimensionando la cifra disponibile, per non far nascere dubbi nella truffatrice, concordando così una consegna di 700 euro.

Contestualmente ha chiamato il 113 che ha prontamente inviato una pattuglia del Commissariato presso il domicilio dell’anziana signora, la quale, attestandosi nel cortile dello stabile, ha atteso il sedicente corriere.Poco dopo è arrivato il Cavaliere, in sella uno scooter che ha parcheggiato all’esterno del portoncino lasciato aperto ed ha consegnato alla signora un pacco ricevendo in cambio il danaro. Fulmineamente gli agenti sono intervenuti per bloccarlo con non poca fatica, atteso che lo stesso ha opposto viva resistenza tentando in ogni modo di divincolarsi dalla presa degli agenti.

E stato arrestato e sottoposto agli arresti domiciliari in attesa del giudizio per direttissima. Il motorino ed i due telefoni cellulari trovati in suo possesso sono stati sequestrati per un prosieguo delle indagini.

Continua a leggere

Chiaiano

Napoli, spari contro un’agenzia di pompe funebri

Redazione Cronache della Campania

Pubblicato

il

Si torna a sparare nella periferia Nord di Napoli. I signori del racket ancora in azione. Tre colpi d’arma da fuoco sono stati esplosi la scorsa notte contro la vetrina di un’agenzia di onoranze funebri a Chiaiano. Il titolare dell’agenzia  all’apertura di stamane si è accorto dell’attentato e ha chiamato la polizia. Gli agenti arrivati sul posto hanno rinvenuto tre punte di proiettile. Indagini in corso. Il titolare dell’agenzia di pompe funebri ha dichiarato di non aver subito mai minacce o pressioni.

Continua a leggere

Chiaiano

Napoli, incendio vicino alla discarica di Chiaiano

Redazione Cronache della Campania

Pubblicato

il

Alcuni ettari di vegetazione sono andati a fuoco stamattina nel quartiere Chiaiano di Napoli, a pochi metri dalla discarica di Cava Poligono, aperta nel 2009 per far fronte all’emergenza rifiuti in Campania. I vigili del fuoco sono al lavoro per domare l’incendio e impedire che le fiamme raggiungano la discarica e brucino i rifiuti. 

Continua a leggere

I più letti