Napoli http://www.booked.net
+18°C

Seguici sui Social

Benevento e Provincia

Sannio isolato: Mastella e i sindaci della Valle Caudina protestano insieme ai pendolari

Redazione Cronache della Campania

Pubblicato

il




Assessori e consiglieri comunali di Benevento, con loro anche alcuni sindaci dei comuni della Valle Caudina guidati dal primo cittadino di Benevento Clemente Mastella, di buon’ora si sono recati alla stazione ferroviaria Appia del capoluogo sannita per solidarizzare con i pendolari, studenti e lavoratori, che ogni mattina devono recarsi a Napoli, e per evidenziare lo stato di isolamento in cui vivono Benevento e il Sannio. “Benevento e’ una citta’ isolata – ha detto l’ex Guardasigilli – come l’intero Sannio che ha un infarto infrastrutturale sia sul trasporto su gomma che su quello ferroviario. La nostra dignita’ – ha aggiunto Mastella che ha evidenziato come l’unico treno per Roma da Benevento parta alle 5,15 del mattino – e’ calpestata”. “Come puo’ – ha aggiunto Mastella – un turista raggiungere la nostra citta’ quando la domenica non c’e’ un treno che parte da Napoli per il capoluogo sannita? “E’ semplicemente vergognoso lo stato di abbandono in cui versano i collegamenti stradali e ferroviari con la citta’ di Benevento”, ha concluso il primo cittadino di Benevento. 

Link Sponsorizzati

Benevento e Provincia

Mauro Di Domenico a San Giorgio del Sannio per Una chitarra tra Napoli e il mondo

Regina Ada Scarico

Pubblicato

il

Lunedì 23 ottobre 2017 Mauro Di Domenico e Donato Zoppo saranno al Bibliofilo di San Giorgio del Sannio (BN) con Una chitarra tra Napoli e il mondo, la presentazione di Una chitarra tra Napoli e il mondo. Conversazioni con Mauro Di Domenico, il nuovo libro a cura dello stesso Zoppo, pubblicato da Rogiosi Editore. Non una presentazione “istituzionale” nè uno spettacolo musicale, bensì uno showcase che narra la lunga attività artistica di Mauro Di Domenico, affrontata nel libro che raccoglie la sua storia.
Ennio Morricone, Massimo Ranieri, Pino Daniele, Eugenio Bennato, Inti-Illimani, Nuova Compagnia di Canto Popolare, Mauro Pagani, Phil Manzanera, Giancarlo Giannini, Luis Sepulveda, Roberto De Simone, Nicola Piovani, Giuseppe Tornatore, Phil Palmer, Maurizio Scaparro: tutti questi grandi artisti sono una piccola parte dei nomi con cui Mauro Di Domenico ha suonato nel corso degli anni. Avvicinarsi a Mauro Di Domenico significa scoprire un oceano di collaborazioni e amicizie in Italia e all’estero, con lavori nel mondo della discografia, del teatro e del cinema, da Roberto Vecchioni a Elvio Porta, da Arisa a Mariano Rigillo. Significa scoprire una storia ricchissima, nata nella sua Napoli con il papà, il famoso tenore Lello Di Domenico, e cresciuta in giro per il mondo, sempre accanto alla fedele chitarra.

Una chitarra tra Napoli e il mondo: conversazioni con Mauro Di Domenico è un libro ricco ed emozionante nel quale Donato Zoppo ha raccolto ricordi, aneddoti, testimonianze e riflessioni del popolare chitarrista napoletano, una lunga e appassionata conversazione nella quale l’artista si è messo a nudo, raccontando quasi mezzo secolo di carriera, dalla formazione avvenuta con il maestro Eduardo Caliendo ai più recenti progetti dedicati a Ennio Morricone e Pino Daniele. Allievo prediletto di mostri sacri della chitarra del ‘900 come Eduardo Caliendo e Alirio Diaz, dagli anni ’70 ad oggi Di Domenico ha lavorato con i grandi, diventando uno dei più stimati e affidabili chitarristi italiani, studioso e conoscitore sopraffino delle musiche popolari, in particolare quelle latino-americane che ha approfondito negli anni ’80 e ’90 in giro per il mondo con i gloriosi Inti-Illimani.
Una chitarra tra Napoli e il mondo presenta tutto il suo percorso, dall’apprendistato negli anni ’70 al trionfale lavoro sulle musiche di Ennio Morricone, dagli anni ’80 con Musicanova, Eugenio Bennato, Maurizio Scaparro e Elvio Porta al ventennio di musica con Massimo Ranieri, dalla straordinaria esperienza con Mauro Pagani fino all’ultimo progetto – ancora inedito – dedicato alla musica di Pino Daniele, con il quale Mauro ha avuto un sincero rapporto di amicizia e stima. Richiestissimo come accompagnatore (“l’accompagnatore ideale”, lo ha definito Morricone, che ha anche composto per lui il brano Non telefonare), Di Domenico ha deciso di aprire lo scrigno delle memorie e di raccontarsi: lo ha fatto in testo avvincente, arricchito da foto storiche (tutti scatti inediti provenienti dal suo archivio privato) e di un cd allegato con rarità, inediti e brani dal vivo. Una chitarra tra Napoli e il mondo si apre con le prefazioni di Ennio Morricone, che ha scritto un’affettuosa lettera a Mauro, e Michelangelo Iossa, uno dei più autorevoli opinionisti musicali italiani.
La presentazione di Una chitarra tra Napoli e il mondo sarà l’occasione per ripercorrere dal vivo il filo conduttore del libro: la memoria storica e musicale della Napoli di ieri e di oggi, il cammino artistico di uno dei più amati musicisti italiani, un’appassionata sequenza di ricordi, racconti e musica, con la narrazione di Di Domenico e Zoppo.
Continua a leggere

Benevento e Provincia

Benevento, trasportavano gasolio di contrabbando: due denunciati

Redazione Cronache della Campania

Pubblicato

il

Nell’ambito del dispositivo di controllo economico del territorio predisposto dal Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Benevento, le Fiamme Gialle sannite hanno denunciato due cittadini per contrabbando di gasolio agricolo.
Nel corso di un servizio predisposto nel capoluogo sannita in contrada Capodimonte militari del Nucleo di Polizia Tributaria, diretti dal Tenente Colonnello Gennaro Pino, hanno effettuato un controllo nei confronti di un’autocisterna, che trasportava prodotti energetici, al cui interno sono stati rinvenuti 480 kg. di Gasolio agricolo privi della necessaria documentazione fiscale di accompagnamento.
Il rappresentante legale della società proprietaria dell’automezzo, opportunamente contattato, non ha saputo fornire idonea spiegazione in merito alla discrasia con le risultanze documentali, secondo cui tutto il prodotto avrebbe già dovuto essere stato scaricato presso sette imprenditori agricoli.
Avendo pertanto accertato la mancanza di documentazione fiscale che giustificasse la presenza del prodotto petrolifero trasportato, i finanzieri hanno deferito alla locale Procura della Repubblica sia il titolare della società, beneventano, che il conducente del mezzo, casertano.
L’operazione, che testimonia il costante impegno profuso dalla Guardia di Finanza nel presidio esercitato nella provincia di Benevento a contrasto dei guadagni illeciti derivanti dalla sottrazione all’accertamento o al pagamento delle accise, lesivi della leale concorrenza tra gli operatori del mercato, ed a tutela dell’ambiente e del consumatore finale, in termini di qualità dei prodotti disponibili in commercio, si è conclusa con il sequestro dell’automezzo, del carico trasportato e dei documenti di accompagnamento della merce risultata già scaricata.

Continua a leggere

Benevento e Provincia

Uccise il figlio disabile: assolto perché “incapace di intendere” e scarcerato

Redazione Cronache della Campania

Pubblicato

il

Ha ucciso il figlio disabile, ma per il gup del tribunale di Benevento al momento del delitto era incapace di intendere e di volere. Assolto cosi’, un anno dopo il delitto, Luigi Picquadio, 73enne ex segretario comunale di Montesarchio, che accudiva il figlio 38enne Domenico, disabile psichico dalla nascita.
Il 10 settembre 2016, in preda a un attacco psicotico acuto dovuto a un disturbo depressivo cronico, il pensionato accoltello’ il figlio, uccidendolo all’istante e chiamando poi i carabinieri. Il giudice Loredana Camerlengo, al termine del rito abbreviato, ha respinto la richiesta di condanna a 14 anni di reclusione, formulata dal pm Maria Gabriella Di Lauro e ha assolto l’imputato, ordinandone la scarcerazione dopo 5 mesi di carcere e sette di arresti domiciliari.

Continua a leggere

I più letti