Napoli http://www.booked.net
+18°C

Seguici sui Social

Boscotrecase

Rubavano cartoni da cassonetti differenziata, denunciati

Redazione Cronache della Campania

Pubblicato

il




 Con un compattatore sottraevano dai contenitori comunali della raccolta della carta circa quattro tonnellate di prodotto al giorno per un valore di mercato di circa 400 euro. Gli agenti dell’Unita’ Operativa Tutela Ambientale della Polizia municipale, dopo averne monitorato i movimenti nei giorni precedenti, hanno proceduto al fermo di due persone mentre prelevavano i cartoni con l’automezzo tra via Ferrara, via Venezia, via Gianturco e via Carlo di Tocco. Uno dei due, un italiano di Boscotrecase – l’altro un extracomunitario con permesso di soggiorno – indossava una casacca, sottratta in precedenza, con logo dell’Azienda municipale Asia. Il compattatore e’ stato sequestrato e i due denunciati per furto di bene pubblico. Il veicolo e’ intestato al fratello dell’italiano, titolare di un impresa di gestione di rifiuti di Boscotrecase, anche lui denunciato. 

Link Sponsorizzati

Boscoreale

Pompei, fanno un finto posto di blocco e rapinano automobilista: arrestati

Redazione Cronache della Campania

Pubblicato

il

Questa notte i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile di Torre Annunziata hanno arrestato per rapina in concorso Luigi Basco, 38 anni e Mario Guida, 26 anni, entrambi residenti a Boscoreale.
All’1.30 di stanotte, in via Diomede di Pompei, fingendo di essere Carabinieri in borghese avevano bloccato un passante 41enne di Boscotrecase che transitava a bordo della sua vettura per tornare a casa dopo il lavoro, rapinandogli (facendogli credere di essere armati) un borsello contenente telefonino ed effetti personali.
Le loro ricerche, partite immediatamente dopo la denuncia del malcapitato, hanno portato all’individuazione dei malfattori ancora a bordo della Panda su via Caracciolo, ove sono stati bloccati.
Addosso a Guida i Carabinieri hanno trovato la carta Bancomat del rapinato, che il malfattore aveva nascosto nella cover del suo telefonino.
Dopo le formalità di rito, compresa l’individuazione di persona a opera del rapinato, i 2 arrestati sono stati portati nella casa circondariale di Poggioreale.

Continua a leggere

Boscotrecase

Tredicesima edizione di DiVino Jazz Festival: concerti, visite e degustazioni a Boscotrecase e a Trecase

Regina Ada Scarico

Pubblicato

il

Torna la rassegna che, tra il Vesuvio e il mare, accosta la musica jazz dal vivo al buon bere attraverso borghi storici e vigneti alla scoperta creativa di un territorio straordinario e poco conosciuto dai circuiti turistici tradizionali: i comuni di Boscotrecase e Trecase, in provincia di Napoli. Dal 12 al 15 ottobre “Divino Jazz” propone ogni giorno concerti gratuiti, degustazioni di prodotti tipici e visite guidate alle aziende vinicole specializzate nella produzione del Lacryma Christi – per la XIII edizione del festival, ideato e diretto da Gigi Di Luca. “Un Festival da vivere con tutti e cinque i sensi – dichiara Di Luca che dirige il festival da tredici anni – è questo il concept del Divino Jazz Festival che dal 2004 fa assaporare musica e jazz alla scoperta del territorio vesuviano. Un programma che guarda soprattutto al jazz come incontro con gli altri generi musicali e come esplorazione nei linguaggi, con la partecipazione di grandi nomi della musica italiana. Quattro serate tra concerti e performance artistiche nei centri storici, due itinerari naturalistici, cinque visite alle aziende vinicole, un’attività per bambini, una tavola rotonda dedicata all’identità del Vesuvio e degustazioni tutte le sere”. Ad aprire la rassegna il raffinato trio composto da Peppe Servillo (voce) – Javier Girotto (sax soprano e baritono) – Natalio Mangalavite (piano, tastiere, voce) che presentano i brani di “Parientes” giovedì 12 ottobre a Trecase alle 21.00 al teatro Corelli(via Regina Margherita). Dopo 6 anni dall’uscita discografica di “Futbol”, la formazione porta sul palco un viaggio tra Italia e Argentina, nell’immaginario di un popolo migrante che ha dato vita ad un’altra cultura e, nel contempo, ha preservato la propria portandovi nuova linfa. Al mattino primo appuntamento conoscitivo delle eccellenze del territorio con un tour tra le vigne della Cantina del Vesuvio (dalle 10.00 in via Tirone della Guardia 12 – Trecase – info 081 5369041). Si prosegue venerdì 13 ottobre al borgo antico di Boscotrecase con “Centro Storico in Jazz”: dalle 19.30 in via Umberto parte l’itinerario attraverso palazzi monumentali e masserie con artisti di strada, performance e degustazioni: i The Blue Gospel Singers (alle 20.00 – Chiesa dell’Ave Gratia Plena), il live del Matteo Franza Trio (alle 20.30 – Palazzo Matrone), i “Racconti diVini” a cura della scuola di teatro La Bazzarra (alle 21.00 – Palazzo Elefante), e la swing band Spaghetti Style (alle 22 nel cortile della Chiesa dell’Ave Gratia Plena. Alle 17.00 percorso conoscitivo all’azienda vinicola Sorrentino con degustazioni e laboratori del gusto (via Fruscio 2 – Boscotrecase – info 081 858 4963). Sabato 14 ottobre alle 21.00 a Trecase, largo Berardinetti, concerto dell’eclettico Daniele Sepe e del batterista di fama internazionale Roberto Gatto accompagnato dal suo quartetto. Il concerto dal titolo “In vino veritas”, chiude una giornata ricca di passeggiate naturalistiche ed enogastronomiche: alle 10.00 all’azienda vinicola Casa Setaro (via Bosco del Monaco 34 a Trecase – info 081 8628956), alle 11 un percorso naturalistico guidato al Bosco del Viuli con attività ludico-creative per bambini “Giochi in Jazz” e degustazione di prodotti locali (via Sesto Staibano – Trecase info 081 882 3978). Ore 18.00 – Azienda vinicola Cantina del Vesuvio. Alle ore 18.00, presso l’azienda vinicola Cantina del Vesuvio, ci sarà invece la  tavola rotonda “I Vesuviani” un’occasione per discutere e riflettere sull’identità e lo sviluppo del territorio vesuviano, ricco di opportunità e caratteristiche peculiari con la partecipazione di Franco Matrone (Rete dei Comitati vesuviani / Zero Waste – Rifiuti Zero), Ciro Giordano (Presidente Consorzio Viticultori del Vesuvio) Agostino Casillo (Presidente Parco Nazionale del Vesuvio), Pietro Carotenuto (sindaco Boscotrecase) Raffaele De Luca (sindaco Trecase). A seguire visita guidata in azienda con laboratorio del gusto e degustazione enogastronomica. Dopo una ricca estate di concerti in giro per l’Italia chiuderà il festival domenica 15 ottobre alle 21.00, (Boscotrecase, piazza Municipi), il prorompente rullo di Tullio De Piscopo con lo spettacolo “In Jazz”, accompagnato dal suo quintetto e dalla guest di Joe Amoruso. Il repertorio spazia da brani per sola batteria, agli storici assoli di De Piscopo, come “Melodic Drum”, tracce tratte dai “Pionieri del Blues” e ritmi che riportano ai famosi live con Pino Daniele. La serata sarà a conclusione di un’altra giornata ricca di eventi: si parte alle 9.30 con l’itinerario naturalistico alla scoperta di vini e lave vesuviane “Dioniso e Vulcano, due divini amici“ (via Fruscio, Boscotrecase infoline 081 8823978); alle ore 10.30 visita e degustazione di vini presso l’azienda vinicola Terre di Sylva Mala (Via Fruscio 2 – Boscotrecase infoline 349 0873140 ); alle ore 12.00 visita delle Cantine Matrone e degustazione di vini (via Tenente Luigi Rossi, 16 Boscotrecase – infoline 339 2841451). Il “DiVino Jazz Festival” è un progetto co-finanziato dall’Assessorato al Turismo della Regione Campania con fondi a valere sul Poc Campania 2014-2020 (Programma Operativo Complementare) e dal Comune di Boscotrecase, in partenariato con il Comune di Trecase.

 

Continua a leggere

Boscotrecase

Divino Jazz Festival: la rassegna tra vino e jazz da vivere con tutti e cinque i sensi

Regina Ada Scarico

Pubblicato

il

Dal 12 al 15 ottobre “Divino Jazz” – la rassegna tra mare e Vesuvio che tiene insieme vino e jazz – propone ogni giorno concerti gratuiti, degustazioni di prodotti tipici e visite guidate alle aziende vinicole specializzate nella produzione del Lacryma Christi. Per la tredicesima edizione del festival, l’ideatore e direttore Gigi Di Luca dichiara: “Un Festival da vivere con tutti e cinque i sensi. Da tredici anni questo è il concept del Divino Jazz Festival che fa assaporare musica e jazz alla scoperta del territorio vesuviano. Un programma che guarda soprattutto al jazz come incontro con gli altri generi musicali e come esplorazione nei linguaggi, con la partecipazione di grandi nomi della musica italiana. Quattro serate tra concerti e performance artistiche nei centri storici, due itinerari naturalistici, cinque visite alle aziende vinicole, una attività per bambini, una tavola rotonda dedicata all’identità del Vesuvio e degustazioni tutte le sere”. Ad aprire la rassegna il raffinato trio composto da Peppe Servillo, Javier Girotto e Natalio Mangalavite che presentano i brani di “Parientes” giovedì 12 ottobre a Trecase alle 21.00 al teatro Corelli di via Regina Margherita. Dopo sei anni dall’uscita discografica di “Futbol”, la formazione porta sul palco un viaggio tra Italia e Argentina, nell’immaginario di un popolo migrante che ha dato vita ad un’altra cultura e, nel contempo, ha preservato la propria portandovi nuova linfa. Si prosegue venerdì 13 ottobre al borgo antico di Boscotrecase con “Centro Storico in Jazz”: dalle 19.30 in via Umberto parte l’itinerario attraverso palazzi monumentali e masserie con artisti di strada, performance e degustazioni. Il festival chiuderà domenica 15 ottobre alle 21.00 (Boscotrecase, piazza Municipio) con il rullo di Tullio De Piscopo con lo spettacolo “In Jazz”, accompagnato dal suo quintetto e da Joe Amoruso. Il repertorio spazia da brani per sola batteria, agli storici assoli di De Piscopo, come “Melodic Drum”, tracce tratte dai “Pionieri del Blues” e ritmi che riportano ai famosi live con Pino Daniele. Il “DiVino Jazz Festival” e’ un progetto co-finanziato dall’Assessorato al Turismo della Regione Campania con fondi a valere sul Poc Campania 2014-2020 (Programma Operativo Complementare) e dal Comune di Boscotrecase, in partenariato con il Comune di Trecase.

Continua a leggere

I più letti