Napoli http://www.booked.net
+18°C

Seguici sui Social

Italia

Concordia, sentenza Cassazione prevista il 12 maggio

Redazione Cronache della Campania

Pubblicato

il




 Arriverà il 12 maggio la sentenza della Cassazione sul processo a Francesco Schettino per il naufragio della Costa Concordia. Il presidente della quarta corte penale, Vincenzo Romis, ha comunicato che in quella data si terranno la parte finale dell’arringa difensiva, eventuali repliche, e la camera di consiglio durante la quale i giudici emetteranno la sentenza.

Un video, realizzato da Francesco Schettino, che illustra “reperti estrapolati dal processo d’appello che testimoniano un eclatante travisamento del fatto sulla circostanza dell’abbandono della nave”. E’ quanto ha chiesto di poter visionare in aula, nella prossima udienza, la difesa dell’ex comandante della Costa Concordia. “E’ la prova documentale del travisamento del fatto – ha detto l’avvocato Saverio Senese, che difende Schettino con il collega Donato Laino – credo che sia un diritto che questo video, contenuto nel cd allegato al nostro ricorso, venga conosciuto da tutto il collegio, perche’ e’ un tema centrale”. Senese, cosi’, ha illustrato la sua richiesta ai giudici della quarta sezione penale della Suprema Corte che, su tale istanza, si sono riservati una decisione, che comunicheranno nell’udienza del 12 maggio. Alla trasmissione del video in aula, pero’, si e’ opposto il sostituto pg Francesco Salzano: “Si tratta di una richiesta tardiva – ha detto – questo processo e’ durato cinque anni, ed il video poteva essere ampiamente illustrato nei precedenti gradi di giudizio e nelle arringhe difensive”. 

Link Sponsorizzati

Attualità

Drogato alla guida investe un migrante e scappa: arrestato 22enne di Castel Volturno

Redazione Cronache della Campania

Pubblicato

il

Alla guida sotto l’ effetto di stupefacenti, ha investito con il furgone aziendale un pedone ed e’ fuggito, ma in poche ore i carabinieri lo hanno individuato e arrestato. L’ investimento e’ avvenuto a Castel Volturno, nel Casertano.
In manette e’ finito un 22 enne del luogo, Carmine Sacchetta, risultato positivo alla cocaina in seguito al test tossicologico. La vittima, un immigrato del Ghana 35 anni, e’ finito in ospedale con ferite gravi, ma non e’ in pericolo di vita.
L’ incidente e’ avvenuto ieri sera sulla statale Domiziana; il 22 enne era alla guida del “Fiat Doblo'” di proprieta’ della societa’ per cui lavora, quando ha investito l’ immigrato, che stava attraversando.
Testimoni lo poi hanno visto allontanarsi mentre il ghanese era sull’asfalto. Poche ore dopo i militari hanno identificato il 22enne e si sono recati a casa sua. Il giovane si e’ giustificato. “Non l’ho visto, poi ho avuto paura di perdere il lavoro e per questo sono scappato”.
La Procura di Santa Maria Capua Vetere ha disposto gli arresti domiciliari per Sacchetta, accusato di guida in stato di alterazione psico-fisica, omissione di soccorso e lesioni gravi.

Continua a leggere

Attualità

Bindi: c’è mafia anche in Valle d’Aosta

Antonio Esposito

Pubblicato

il

“La Valle d’Aosta non è immune da insediamento mafioso che ha condizionato e continua a condizionare l’economia di questa terra e anche la politica e le scelte”. Lo ha detto il presidente della Commissione parlamentare antimafia, Rosy Bindi, dopo le audizioni tenute oggi ad Aosta. In regione c’è una “presenza significativa di famiglie della ‘ndrangheta”, ha aggiunto Bindi.

Continua a leggere

Attualità

Csm: Capomolla procuratore a Catanzaro

Antonio Esposito

Pubblicato

il

Il plenum del Csm ha nominato Vincenzo Capomolla nuovo procuratore aggiunto di Catanzaro. Il magistrato, attualmente in servizio come sostituto nella Dda, era stato designato all’unanimità dalla quinta commissione di Palazzo dei Marescialli.
Capomolla sarà il terzo aggiunto della Procura, affiancando Giovanni Bombardieri e Vincenzo Luberto ed il procuratore, Nicola Gratteri.   Nei mesi scorsi il Ministero della Giustizia aveva approvato l’aumento della pianta organica della Procura di Catanzaro.
All’ufficio, così, sono stati assegnati otto nuovi pm, sei dei quali prenderanno servizio il 2 novembre. Da quella data, dunque, la Procura di Catanzaro potrà contare su 26 magistrati, il Procuratore, tre aggiunti e 26 sostituti. Restano da coprire altri due posti di sostituto procuratore previsti dalla nuova pianta organica e che saranno banditi a breve.

Continua a leggere

I più letti