Nuovo suicidio in carcere: 30enne si impicca a Regina Coeli

Un detenuto bosniaco, di 30 anni, si è suicidato nel carcere romano di Regina Coeli. Ne dà notizia la Fns Cisl. L’uomo, in carcere per tentato omicidio, si è impicciato alla grata del bagno della sua cella, nella stessa sezione dove a febbraio si è suicidato un detenuto 22enne. “Nella sezione – spiega Massimo Costantino della Fns Cisl – sono reclusi 170 detenuti con un solo agente a vigilare quattro piani”. Il sindacato lamenta una carenza di personale negli istituti penitenziari del Lazio di 465 unità rispetto alle attuali 3.587 persone presenti. Questo è il quattordicesimo suicidio in carcere dall’inizio dell’anno. Lo scorso anno i suicidi in cella furono in totale 39.

Contenuti Sponsorizzati