Ha un infarto mentre stava fumando e il suo corpo diventa irriconoscibile avvolto dalle fiamme sprigionatisi dai suoi vestiti. E’ accaduto a San Giovanni a Piro piccolo paese salernitano vicino Sapri. La vittima si chiamava Alfredo Miele, un59enne con problemi di deambulazione. Lo hanno trovato così quelli del 118 avvertiti dalla moglie rientrata dal lavoro nel pomeriggio  di ieri e che ha fatto la macabra scoperta. L’uomo, conosciuto da tutti in paese come “Mastu Alfredo” faceva il muratore ma da alcuni anni era diventato in pratica disabile e riusciva a muoversi in casa solo con l’aiuto della stampelle o della sedia a rotelle. Gli operatori del 118 lo hanno trovato seduto su una sedia e appoggiato sul tavolo, avvolto dal fumo sprigionatosi dall’incendio causato probabilmente da una sigaretta. Secondo una prima ricostruzione, Alfredo sarebbe stato colpito da un arresto cardiaco e la sigaretta che aveva tra le dita sarebbe finita sugli indumenti che indossava. Non si è trattato di un vero e proprio incendio ma di una lenta combustione che ha generato un forte calore e tanto fumo. Quando i sanitari del 118 sono arrivati sul posto il corpo era irriconoscibile. Nel pomeriggio i funerali.

 

Napoli, sparatoria ai Quartieri Spagnoli: ferito un 29enne

Notizia Precedente

Salvini a Napoli, i Neoborbonici lo accoglieranno con un pernacchio

Prossima Notizia

Ti potrebbe interessare..