Lo striscione di accoglienza alla squadra ospite era tutto un programma: “Benvenuti nell’inferno Rossonero”. E così è stato. Una partita di calcio del campionato di Prima Categoria della Campania si è trasformata in un vero e proprio inferno per calciatori e dirigenti del “Per San Marzano”, squadra che milita nel girone C. Aggrediti sabato scorso sabato a Mugnano del Cardinale, in provincia di Avellino, prima, durante e dopo la gara contro il G. Carotenuto. Sull’episodio stanno già indagando i carabinieri di Monteforte Irpino. In otto sono dovuti ricorrere alle cure dei medici dell’ospedale di Sarno al loro rientro. Erano stati aggrediti da una quindicina di persone entrati in campo, non si sa come, a fine gara. I violenti hanno colpito con mazze, cinghie e persino le bandierine del calcio d’angolo, gli atleti della squadra dell’agro.

La società di San Marzano nella stessa serata di sabato ha diramato una nota di denuncia: “Oggi a Mugnano del Cardinale ha perso lo sport. A fine gara i calciatori del Per San Marzano sono stati aggrediti e picchiati mentre si accingevano a raggiungere gli spogliatoi; diversi calciatori portano addosso i segni della violenza subita. Questo a conclusione di una gara preparata in un clima di ingiustificato odio e sfociata poi in una barbarie a cui non avremmo mai voluto assistere. Non è questo lo sport che vogliamo, non è questo il mondo in cui sogniamo di vivere”. Sull’episodio ha detto la sua anche il sindaco, Cosimo Annunziata: “Esprimo la mia assoluta solidarietà a chi invece di avere plausi per l’impegno e la disciplina applicato allo sport, si ritrova a vivere momenti di inciviltà assoluta. Il mio pensiero: andate avanti con orgoglio, senza cadere nella trappola della vendetta. Rispondere sul campo e nelle azioni di vita, è la più grande risposta che vi può essere da parte vostra. Confermandovi la mia solidarietà e l’orgoglio di essere marzanesi, resto a disposizione per qualsiasi azione civile o legale da intraprendere”. Sull’episodio, oltre ad una denuncia alla procura competente, verrà presentato un esposto alla Lega Calcio.

 

 

Caso Consip, Quagliariello: “Romeo diede 50mila euro per il il giornale di Belpietro”

Notizia Precedente

Pompei, finiscono in caserma i baby teppisti: “Era un gioco, poi ci siamo fatti prendere la mano…”. IL VIDEO

Prossima Notizia

Ti potrebbe interessare..

Altro Calcio